Dsga, 2.300 posti vacanti da coprire: rinnovata l’intesa MI-sindacati. Uil non firma “Responsabilità per i facenti funzione”. Verbale PDF

Stampa

Si è tenuto lo scorso venerdì l’incontro tra sindacati e Ministero sull’intesa per la copertura dei posti vacanti dei Direttori dei servizi generali e amministrativi. La Uil non ha firmato. I contenuti dell’intesa sono stati resi noti dalla Flc Cgil. 

I posti rimasti disponibili dopo le operazioni delle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie verranno coperti secondo un ordine di priorità.

Gli Uffici scolastici regionali dovranno seguire il seguente ordine:

  • provvedimento di utilizzazione agli assistenti amministrativi disponibili da fuori provincia e, poi, da fuori regione;
  • reggenza a Dsga di ruolo, disponibili anche in scuole normo-dimensionate;
  • conferimento di incarico ad assistenti amministrativi disponibili, immessi in ruolo a decorrere dall’a.s. 2020/2021;
  • conferimento di incarico ad assistenti amministrativi non di ruolo disponibili, che già abbiano svolto l’incarico di Dsga nell’a.s. 2019/2020, in possesso del titolo di
    studio specifico;
  • conferimento di incarico ai candidati inseriti nelle graduatorie di istituto come assistenti amministrativi disponibili, che già abbiano svolto l’incarico di Dsga nell’a.s.
    2019/2020 e che siano in possesso del titolo di studio specifico;
  • conferimento di incarico ai candidati inseriti nelle graduatorie di merito del concorso di Dsga nella regione di svolgimento del concorso e, in subordine, provenienti da altre regioni;
  •  conferimento di incarico ad assistenti amministrativi non di ruolo disponibili, che siano in possesso del titolo di studio specifico;
  • conferimento di incarico ai candidati inseriti nelle graduatorie di istituto come assistenti amministrativi disponibili, che siano in possesso del titolo di studio specifico.

La Uil Scuola non ha firmato l’intesa. “Il ministero non ha voluto prendere alcun impegno politico per una possibile stabilizzazione di chi svolge questa funzione da anni – commenta Pino Turi, segretario generale Uil Scuola -.Una intesa che interessa il funzionamento stesso delle scuole che non vede alcun interesse politico del ministero che non vuole assumere responsabilità. Quella responsabilità che invece chiede ai Dsga facenti funzione”, osserva Turi.

Verbale Dsga

Stampa
Pubblicato in DSGA

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia