Droni ad alta definizione per controllare le scuole di Roma. Il sindaco Gualtieri: “Il diritto allo studio in luoghi sicuri è un dovere dell’amministrazione pubblica”

WhatsApp
Telegram

La Città Metropolitana di Roma Capitale sarà la prima città metropolitana d’Italia a dotarsi di un ufficio Aeromobile a Pilotaggio Remoto.

Con l’acquisto di 4 droni, 2 con tecnologia Hd e 2 dotati di termocamera, i plessi scolastici di competenza dell’ente saranno monitorati e controllati per garantire interventi veloci e mirati dove le strutture ne avranno bisogno. Con la tecnologia Hd e con le termocamere sarà effettuata una mappatura completa delle 354 coperture scolastiche (tetti e lastrici solari) e sarà possibile individuare infiltrazioni e perdite, riuscendo a intervenire tempestivamente e balisticamente dove verranno individuati i problemi strutturali.

Inoltre, l’utilizzo dei droni permetterà ai tecnici di lavorare in sicurezza, monitorando da terra le coperture senza bisogno di accedere i tetti e, non essendo più necessarie le operazioni di saggio delle strutture, si potrà agire velocemente laddove sarà necessario.

“L’applicazione della tecnologia al monitoraggio e alla manutenzione dei plessi scolastici ci darà la possibilità di garantire agli studenti e a tutto il personale delle scuole edifici sicuri e monitorati costantemente. Favorire il diritto allo studio in luoghi sicuri e curati è un dovere dell’amministrazione pubblica”, ha dichiarato il Sindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale, Roberto Gualtieri.

“Con l’utilizzo intelligente delle nuove tecnologie, la Città Metropolitana di Roma Capitale farà sicuramente da apripista a tutte le città metropolitane del Paese. Sicurezza sul lavoro, diritto allo studio e cura del patrimonio sono le priorità della nostra amministrazione”, ha aggiunto Daniele Parrucci, Consigliere Delegato all’Edilizia Scolastica Città metropolitana di Roma Capitale.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri