Dress code a scuola, gli studenti rispondono alla circolare della preside: “Sui nostri vestiti decidiamo noi”

WhatsApp
Telegram

La circolare della dirigente scolastica di un istituto scolastico della Campania, con la quale invita gli studenti e le studentesse a frequentare le lezioni scolastiche indossando abiti decorosi, ha fatto discutere. 

Il documento invita gli studenti e le studentesse a indossare “abiti decorosi” durante le lezioni e chiede ai genitori di monitorare le scelte di abbigliamento dei propri figli.

A meno di 24 ore dalla pubblicazione della circolare, gli studenti hanno risposto: “Sui nostri vestiti ora decidiamo noi!”. Gli studenti criticano la scuola per focalizzarsi sull’abbigliamento anziché sulla formazione personale e intellettuale.

Gli studenti e le studentesse sottolineano che la scuola dovrebbe essere un luogo in cui apprendere che l’apparenza non è tutto. “Il rispetto reciproco si costruisce ascoltando le istanze degli studenti e costruendo momenti di confronto”, affermano.

La circolare evidenzia che in caso di “mancata osservanza” saranno applicate note disciplinari, una mossa che l’Unione Studenti considera “punitiva” e in contrasto con un ambiente che dovrebbe “favorire la comunicazione e l’ascolto”.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA