Draghi incontra i sindacati, ma le organizzazioni sono scontente: “Il governo non ha una lira…”

WhatsApp
Telegram

I sindacati lasciano Palazzo Chigi dopo due ore di confronto con il premier Mario Draghi. Una riunione, secondo quanto raccolto, abbastanza tesa.

L’incontro doveva segnare l’atto primo di una nuova fase e invece non è così. Draghi, in base a quanto verificato, avrebbe detto che si aspettano mesi difficili. I sindacati, invece, avrebbero chiesto più fondi per pensioni, aumento degli stipendi e precarietà. Il governo avrebbe nicchiato e, secondo quanto risulta alla Dire, il commento amaro dei sindacati sarebbe stato: “Questi non c’hanno una lira”.

L’appello di Draghi per una strada comune è accolto solo in parte.

Si prospettano mesi duri per l’Italia tra inflazione, caro energia, mancanza di materie prima, guerra ed emergenza Covid.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur