Draghi ai ministri: “In questi sei mesi abbiamo lavorato bene, dopo le ferie ancora più determinazione”

Stampa

“Se guardiamo indietro, ai primi sei mesi dell’attività del Governo, si deve riconoscere che abbiamo lavorato
abbastanza bene e di questo voglio ringraziare voi ministri e il sottosegretario Garofoli che ha la delega per l’attuazione del programma”.

Così il Presidente del Consiglio, Mario Draghi ha concluso il suo intervento al Consiglio dei Ministri.

Draghi ha sottolineato come l’esame delle misure anti Covid e il confronto sulla campagna vaccinale siano avvenuti in un’atmosfera ben diversa da quella che caratterizzava le riunioni a marzo.

”Con cautela e allo stesso tempo con coraggio siamo andati incontro alle esigenze dell’economia e siamo riusciti a tenere sotto controllo la curva del contagio”.

Il Presidente del Consiglio ha fatto riferimento alla forte accelerazione impressa da febbraio alla campagna vaccinale, superando le 70 milioni di somministrazioni, e ha ricordato i decreti di sostegno all’economia, ai lavoratori e alle imprese, alle categorie più colpite dalla crisi, come le partite IVA e gli operatori delturismo, con riferimento ai programmi di investimenti che hanno posto le basi per una ripresa duratura.

”Oggi l’economia italiana cresce molto più velocemente di quanto prevedesse lo stesso Def – ha detto Draghi – e si prospetta un’espansione ben oltre il 5%”.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”