Nuovo Dpcm, rientro scuole superiori dal 7 gennaio al 75% e non più al 50%

Stampa

Il 7 gennaio gli studenti delle scuole superiori torneranno in aula in una percentuale del 75% e non più del 50% come previsto dalla bozza del Dpcm.

La modifica, secondo quanto si apprende da fonti di governo, è stata decisa nel corso della Stato-Regioni con l’esecutivo che ha accolto due richieste dei presidenti: chiarire l’inciso inserito nell’articolo 1 comma 9 lettera e – quello dove si parla di ‘competizioni sportive di alto livello’ – e sollecitare il Cts all’approvazione delle linee guida proposte dalla Regioni per l’apertura degli impianti sciistici.

Nuovo DPCM: le superiori rientreranno a gennaio con il 50% di DaD. Confermato stop al concorso straordinario. BOZZA [PDF]

Il premier Giuseppe Conte avrebbe inoltre proposto un protocollo nazionale che sia da guida per la riapertura delle scuole superiori in presenza a partire dal 7 gennaio.

Conte propone protocollo per rientro a scuola dal 7 gennaio. Province: riapertura al 50% è misura equilibrata

A quanto si apprende, la bozza di  Dpcm sarebbe stata modificata, per quanto riguarda il rientro in  classe, dopo la sollecitazione della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. La modifica è stata comunicata nel pomeriggio anche a  Regioni ed Enti locali a cui è stato presentato un protocollo di lavoro per risolvere le criticità legate a trasporto e tracciamento.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur