Mobilità secondaria secondo grado. Dove sono finiti i dop?

WhatsApp
Telegram

Nei tabulati sui trasferimenti pubblicati dal MIUR per la scuola secondaria di secondo grado, come già successo per il I grado, si legge che tutti coloro che risultavano essere titolari sulla DOP, che non  sono stati trasferiti d’ufficio o su sede disponibile, sono stati trasferiti sull’organico provinciale (provincia di…).

Nei tabulati sui trasferimenti pubblicati dal MIUR per la scuola secondaria di secondo grado, come già successo per il I grado, si legge che tutti coloro che risultavano essere titolari sulla DOP, che non  sono stati trasferiti d’ufficio o su sede disponibile, sono stati trasferiti sull’organico provinciale (provincia di…).

La CGIL denuncia che tale operazione è stata fatta senza alcun confronto con il sindacato nè informazione preventiva.

In tal modo la normativa sui trasferimenti d'ufficio dei dop è stata disattesa, in quanto non si è partiti dalla parte bassa della graduatoria dop, ma dal primo inserito, come nei trasferimenti per i neoimmessi, partendo cioè da chi ha il punteggio maggiore.
 
I DOP sono nati dai DOA (Dotazione organica aggiuntiva) nel 1993, quando si trattò di tagliare le spese del bilancio statale per la grave crisi.

Si decise il “riassorbimento graduale di questo organico aggiuntivo” trasformatosi nell’attuale D.O.P. (Dotazione Organica Provinciale) cancellandolo cosi di fatto.

I DOA furono assunti in base all’articolo 14 della legge 270/82 e dovevano assicurare (in ordine successivo e vincolante):

la copertura dei posti di insegnamento che non potevano costituire cattedra (spezzoni, cattedre esterne, ecc…)
la sostituzione di insegnanti utilizzati nel sostegno
il raddoppio per il tempo pieno o per la sostituzione di docenti ivi impegnati
l’educazione degli adulti o la sostituzione dei docenti ivi comandati
la sostituzione di distaccati, comandati, ecc…

A regime i DOA avrebbero dovuto coprire mediamente il 5% dell’organico docente, che all’epoca della legge (1982) si aggirava intorno al milione di unità (art. 13). Ma nella prima applicazione secondo l'art. 20 ne furono assunti molti di più: 5.500 posti in più per la scuola materna, 36.000 per la scuola elementare e 47.000 per la scuola media; per la secondaria superiore, la D.O.A. corrispondeva al soprannumero provinciale delle diverse discipline. In totale quindi circa 100.000 unità.

Oggi i DOP sono stati di fatto cancellati e trasferiti nell'organico provinciale: in un precedente articolo abbiamo ventilato l'ipotesi che il motivo fosse legato alla riforma Renzi, in attesa che il MIUR dia una spiegazione.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur