Dottorato di ricerca all’estero: spetta il congedo straordinario, le condizioni per non provocare danno erariale

Stampa

Congedo straordinario per dottorato di ricerca all’estero. Ricognizione normativa e indicazioni operative.

L’USR Emilia Romagna segnala le procedure da attuare a seguito di ricezione di domande di congedo straordinario della specie succitata, anche al fine di scongiurare un eventuale danno erariale che si realizzerebbe nel caso in cui la concessione del congedo straordinario per dottorato di ricerca dovesse essere valutata non corretta da parte del giudice contabile.

Nel caso in cui il dipendente abbia ottenuto l’ammissione a dottorato di ricerca, ma non la borsa di studio, è prevista la conservazione del trattamento economico, previdenziale e di quiescenza in godimento all’interessato.

Ai fini del riconoscimento del diritto ad un periodo di congedo straordinario retribuito, per il dipendente pubblico che intenda frequentare un dottorato di ricerca estero, è necessaria la preventiva positiva valutazione di equipollenza – con analogo titolo conseguibile presso le Università italiane – da parte del M.I.U.R. . Il tutto in coerenza con quanto previsto dall’art. 74 del D.P.R n. 382 del 1980 ai fini del riconoscimento in Italia, “ex post”, del titolo di dottore di ricerca o di analoga qualificazione accademica conseguita all’estero.

Consegue la necessità di richiedere, ai fini del riconoscimento del Dottorato e del conseguente esonero, la valutazione preventiva (che deve essere favorevole) della competente Autorità ministeriale. Tale intermediazione ministeriale si esplica mediante la presentazione di una ‘richiesta di valutazione’ di equipollenza da formulare al M.I.U.R. – Dipartimento per la formazione

superiore e la ricerca – Direzione Generale per lo studente, lo sviluppo e l’internazionalizzazione della formazione superiore (informazioni complete reperibili al link http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/universita/dottorato-di-ricerca#documenti).

Il documento dell’USR Emilia Romagna

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur