Dottorato come abilitazione, il nuovo reclutamento insegnanti non lo prevede

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Dal Parlamento ancora nessuna indicazione, ma sono sempre più numerose le richieste che pervengono in redazione sulla questione.

Il più alto grado di formazione riconosciuto in Italia, spendibile solo all’interno del mondo universitario, potrebbe essere riconosciuta come abilitazione per la scuola secondaria?

Dottorato di ricerca come abilitazione: un disegno di legge per riconoscerlo

Il nuovo reclutamento degli insegnanti non prevede tale equiparazione. Entro febbraio 2018 sarà avviata la procedura concorsuale per abilitati, ma le abilitazioni previste saranno quelle che oggi danno accesso alla II fascia delle graduatorie di istituto.

Una prima timida risposta è contenuta nella riforma della Pubblica Amministrazione “Le nuove regole prevedono di modulare i posti da mettere a concorso sulla base dei «fabbisogni di personale», misurati in termini di servizi resi dalle singole amministrazione, e a prono alla possibilità di riconoscere il titolo di dottore di ricerca quale requisito per specifici profili o livelli di inquadramento , valorizzando anche la conoscenza delle lingue nelle selezioni.”

Ad oggi però l’accesso alla professione insegnante non lo tiene in considerazione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione