D’Ottavio (PD): chiamata insegnanti da parte del Dirigente, meglio lasciare le cose come stanno, con scelta dalla graduatoria

WhatsApp
Telegram

L'On. D'Ottavio parla, dopo aver partecipato all'assemblea pubblica promossa dai sindacati in piazza Castello a Torino, definisce "accoglibili" alcune richieste.

L'On. D'Ottavio parla, dopo aver partecipato all'assemblea pubblica promossa dai sindacati in piazza Castello a Torino, definisce "accoglibili" alcune richieste.

L'idea dell'On. D'Ottavio è che su alcune richieste il Senato "potrebbe davvero migliorare il testo oppure essere rinviate a provvedimenti successivi"

E il punto debole al quale penso l'Onorevole del Partito Democrato è la questione della chiamata del dirigente degli insegnanti.

"Secondo me non siamo pronti per rovesciare quel meccanismo – afferma il parlamentare – per cui oggi l'insegnante sceglie la scuola in base alla graduatoria, mentre potrebbe la scuola scegliere o proporre all'insegnante di entrare a far parte del proprio organico funzionale magari con qualche incentivo. Piuttosto di avere insegnanti e dirigenti contro è meglio lasciare le cose come stanno: ne riparliamo più avanti."

"L'errore più grave – conclude d'Ottavio – sarebbe il ripetersi di un voto differenziato da parte di una parte dei senatori, non solo perchè la maggioranza è limitata nei numeri, ma sarebbe la prova di una incapacità di sintesi che non ci possiamo permettere e che la scuola non merita.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO