D’Ottavio (Pd), bisogna coinvolgere gli insegnanti e gli studenti

Stampa

”Se il governo approvera’ il 29 agosto un provvedimento con le linee guida per l’istruzione, si potra’ aprire una grande consultazione pubblica con il mondo della scuola. Infatti, le riforme vanno costruite dal basso e con la partecipazione dei cittadini interessati, a cominciare da insegnanti e studenti”.

”Se il governo approvera’ il 29 agosto un provvedimento con le linee guida per l’istruzione, si potra’ aprire una grande consultazione pubblica con il mondo della scuola. Infatti, le riforme vanno costruite dal basso e con la partecipazione dei cittadini interessati, a cominciare da insegnanti e studenti”.

Ad affermarlo Umberto D’Ottavio, componente della commissione Cultura della Camera.

”La cosa più importante – conclude  che mi aspetto è che alla parola riforma non corrisponda piu’, come in questi ultimi anni, la parola tagli ma investimenti. In mille giorni si può uscire dall’emergenza e consegnare al Paese un sistema scolastico moderno”

Renzi ha cinguettato: 29 agosto, linee guide per riforma della scuola

Stampa