Doppio canale di reclutamento, Pittoni: “Se ne occuperà il Ministero”

WhatsApp
Telegram

Il responsabile del Dipartimento Istruzione della Lega, Mario Pittoni, ha chiarito, su Facebook, alcuni aspetti riguardanti il doppio canale di reclutamento. 

“Va invertito il trend che, negli ultimi anni, ha visto la crescita esponenziale delle supplenze a scapito della stabilizzazione dei docenti, prima garanzia di qualità del servizio. Per velocizzare le assunzioni valorizzando merito ed esperienza, sono quindi allo studio soluzioni da affiancare al tradizionale concorso per titoli ed esami”, sottolinea l’esponente leghista.

“Il doppio canale di reclutamento dei docenti dovrà riguardare tutti i livelli – infanzia, primaria, secondaria – tenendo conto in primo luogo del merito degli idonei e poi dell’esperienza di chi è parcheggiato nelle varie liste d’attesa, così da evitare scontri fra categorie che potrebbero far arenare l’intero progetto. Il percorso della norma, comunque, non sarà quello ipotizzato da qualcuno in questi giorni. Se ne occuperà il ministero, che dovrà, tra l’altro, gestire il passaggio più delicato: l’interlocuzione con Bruxelles”, conclude Pittoni.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00