Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Dopo la pensione posso continuare a lavorare per lo stesso datore di lavoro? E quanto perdo sull’assegno?

WhatsApp
Telegram

Lavoro dopo la pensione non influisce sull’assegno previdenziale. Aumenta solo l’importo delle tasse da pagare.

La maggior parte delle misure previdenziali consentono di continuare a lavorare anche dopo la quiescenza. Solo in alcuni casi specifici il lavoro dopo la pensione è vietato (emblematici i casi di quota 100 e quota 41).  Rispondiamo ad un nostro lettore che ci scrive:

Ho 58 anni e 43 di contributi nel settore privato.Posso continuare a lavorare dopo la pensione?
Con un nuovo contratto nella azienda in cui lavoravo.  Se si,quanto perdo della pensione in percentuale circa? Grazie per una vostra gentile risposta. 

Lavoro dopo la pensione

Per chi accede alla pensione anticipata ordinaria il lavoro dopo la pensione è consentito ed è pienamente cumulabile.

Per i lavoratori dipendenti, in ogni caso, al momento delle decorrenza del trattamento previdenziale è richiesta la cessazione del rapporto di lavoro. Questo non vieta, però, di essere riassunti dallo stesso datore di lavoro dopo il pensionamento.

Anche se basta la cessazione al momento della decorrenza, se si deve essere riassunti dal datore di lavoro è bene attendere qualche giorno prima di formalizzare la nuova assunzione.

Per quel che riguarda, invece l’eventuale perdita sulla pensione, non sono previste in nessun caso riduzioni sull’assegno in caso di nuovo lavoro per chi accede con 42 anni e 10 mesi di contributi alla pensione anticipata ordinaria. Potrà cumulare pienamente la retribuzione che riceverà con il suo assegno previdenziale.

Ovviamente, poi, dovrà pagare l’IRPEF sul cumulo dei redditi e se supera lo scaglione di appartenenza avrà tassazione più alta. Ma questo è l’unico rischio che si corre sommando pensione con lavoro.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia