Dopo condanne Darwin. Cancello scuola ferisce due bambini, Dirigente condannato. Muro crolla nel corridoio di una scuola elementare. Si riapre questione responsabilità

WhatsApp
Telegram

red – Dopo le condanne del liceo Darwin che hanno riguardato tre insegnanti responsabili della sicurezza della scuola, riapriamo l’argomento con un secondo caso di condanna e la segnalazione di un grave incidente da parte di uno studente.

red – Dopo le condanne del liceo Darwin che hanno riguardato tre insegnanti responsabili della sicurezza della scuola, riapriamo l’argomento con un secondo caso di condanna e la segnalazione di un grave incidente da parte di uno studente.

Questa volta è il Dirigente di una scuola elementare siciliana, protagonista di una vicenda risalente al 2008, quando il cancello d’ingresso della scuola cadde addosso ad un bambino di 10 anni, ferendolo.

Nell’incidente è stato coinvolto anche un secondo bambino che per proteggere il primo adesso soffre di un’ernia alla schiena.

La sentenza di pochi giorni fa, che ha visto la condanna del Dirigente al risarcimento danni.

Il risarcimento pecuniario prevede un primo versamento di 10mila euro per il primo bambino e una provvissionale di 12mila per il secondo.

Ai 24mila euro si aggiungono anche 2.400 euro di multa per avere violato la normativa sulla sicurezza sul lavoro e per avere omesso la manutenzione del cancello.

Assolti, invece, il tecnico del comune e il responsabile della sicurezza della scuola.

Andiamo oltre, e riportiamo la testimonianza di un giovane studente che sul sito di Repubblica riporta di un incidente avvenuto nella sua scuola, fortunatamente durante la notte.

Essere responsabili della sicurezza a scuola diventa sempre più un compito che i docenti cercano di evitare. 

Il responsabile era il docente di tecnica, categoria di docenti che, a seguito della loro formazione, spesso sono chiamati ad assumersi tali responsabilità.

Il fatto avviene giorno 5 ottobre, in provincia di Lucca, dove, a causa di un temporale, accompagnato da vento molto forte, un muro costruito sul tetto della scuola crolla sfondando il lucernaio, cadendo nel corridoio del piano superiore.

"Si, avete capito bene, – ha commentato l’alunno che ha riportato l’incidente – un muro costruito sul tetto. Cosa ci faceva? Bisognerebbe chiederlo all’architetto o all’ingegnere che lo hanno progettato".

Noi ci chiediamo: il docente responsabile ne era a conoscenza? Inoltre: si poteva prevedere se quel muro era in grado di resistere ad un temporale?

"Ci hanno detto – continua il ragazzo – che era un elemento ‘decorativo’. Mah…il muro è crollato alle 4 del mattino…ci pensate se quel muro fosse crollato alle 11 del mattino, quando i bimbi fanno ricreazione?"

Lasciamo il commento finale all’autore stesso della segnalazione, poiché ne condividiamo i contenuti: "Mi piacerebbe dire a tutti quei politici che litigano per salvare la “poltrona (ogni riferimento a fatti o persone è puramente casuale…) o per accaparrarsi qualche mazzetta, senza pensare, in alcun modo, al bene degli italiani, ma solo al loro interesse, che la scuola dovrebbe essere il posto più sicuro dove costruire il proprio futuro…ma a loro qualcuno l’ha detto?"

Crollo Liceo Darwin, docenti condannati. Chi avrà ancora il coraggio di assumersi tale responsabilità? I dirigenti protestano

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur