Dopo Bologna anche a Cagliari polemiche per una mancata benedizione a scuola

di redazione
ipsef

Prima delle vacanze di Pasqua è scoppiata a Bologna una polemica  a seguito del ricorso da parte di un'associazione di genitori che ha presentato unr icorso al Tar.

Prima delle vacanze di Pasqua è scoppiata a Bologna una polemica  a seguito del ricorso da parte di un'associazione di genitori che ha presentato unr icorso al Tar.

Al tribunale è stato chiesto di sospendere una delibera del Collegio docenti che aveva deliberato per la benedizione pasquale in uno dei locali della scuola, a termine delle lezioni.

Adesso lo scenario si sposta in Sardegna dove, in un paesino di 4mila abitanti, si sta consumando un'ardente polemica tra una dirigente e il parroco della città.

La dirigente ha imposto lo stop alle benedizioni per non interrompere le attività didattiche e soprattutto in rispetto degli alunni di altra professione religiosa.

Contro la selta della dirigente Forza Italia, con l'ex Governatore della Sardegna, che ritiene assurdo che "la pratica di una tradizione nostrana viene considerata offesa ad un'altra … 'boldrinismo esasperato'".

Versione stampabile
anief anief
soloformazione