Esami di Stato, Donazzan: in presenza anche per studenti media, mai visti assembramenti

Stampa

Sono pronte le ordinanze su Esami di Stato e valutazione. Donazzan pensa a un rientro a scuola a giugno per i ragazzi che devono affrontare la Maturità.

Secondo l’assessore anche l’esame di stato del I ciclo dovrebbe svolgersi in presenza

Torno a dire, invece, che si debba pensare ad un esame in presenza anche per gli alunni del primo ciclo, considerato che si sono mai visti
assembramenti alle sessioni di esame: agli esami va dato il giusto
peso perché sono una prova importante, destinata ad essere una delle
tante prove a cui i ragazzi dovranno abituarsi.”

Inoltre,  nella seconda metà di giugno “si può seriamente prevedere che l’allentamento delle misure sia un dato di fatto e si possa anche predisporre il rientro a scuola per qualche settimana dei ragazzi delle ultime classi del ciclo, in modo che possano affrontare gli esami preparati, svolgendo qualche lezione in presenza, con i loro docenti“.

L’ha detto all’Ansa l’assessore all’istruzione della Regione Veneto Elena Donazzan commentando le ordinanze ministeriali sulla valutazione degli studenti e lo svolgimenti degli Esami di Stato.

Stampa

Black Friday Eurosofia, un’ampia e varia scelta di corsi d’aggiornamento pratici e di qualità con sconti imperdibili