Donazzan: in Veneto ogni 100 diplomati 84 trovano subito lavoro’

Stampa

“In Veneto studiare paga: i giovani che si applicano e conseguono un diploma o una laurea, trovano lavoro più facilmente.

Lo confermano i dati: in Veneto si registra il minor tasso di disoccupazione a livello nazionale (6,4%), il più basso indice di abbandono scolastico (10,5%) e la percentuale dei Neet (14,8%), cioè dei giovani che non studiano e non lavorano, in Veneto risulta in calo da cinque anni ed è la terza più bassa tra tutte le regioni italiane, preceduta solo da Trentino Alto Adige e dal Friuli Venezia Giulia”. Così Elena Donazzan, assessore regionale alla scuola, commenta i dati diffusi dall’Ufficio Statistica della Regione Veneto su istruzione, formazione e occupazione in Veneto, condensati nell’ultimo numero del periodico “Statistiche Flash” (da domani online http://statistica.regione.veneto.it).

“Il dato sui Neet, che evidenzia come il Veneto sia la miglior regione d’Italia tra quelle a statuto ordinario, è il risultato di una precisa politica rivolta a contrastare gli abbandoni scolastici e a incoraggiare i giovani disoccupati, ma privi di esperienza, ad avvicinarsi in modo proattivo al mondo del lavoro – sottolinea Donazzan – Ricordo che Garanzia Giovani in Veneto, dal 2014 ad oggi, ha consentito di offrire una opportunità di orientamento, formazione e ingresso nel mondo del lavoro a 140 mila veneti under 29 inoccupati o disoccupati o in dispersione scolastica”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia