Donazzan (FI): Infanzia, paritarie e statali, pilastro scuola dell’autonomia

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Le scuole dell’infanzia, paritarie e statali, sono una ricchezza e una peculiarità tutte venete, che dovrà costituire uno dei pilastri della scuola dell’autonomia in una sempre maggiore collaborazione e condivisione degli obiettivi di sostenibilità finanziaria, in particolare per le scuole paritarie, ma soprattutto di qualità formativa ed educativa”.

E’ quanto si legge sul sito della Regione Veneto che ha riportato alcune dichiarazioni dell’assessore alla Scuola, Elena Donazzan, per salutare il convegnoScuola dell’attenzione e dell’intenzione“, svolto di recente.

L’assessore si è complimentata con i docenti che hanno rinunciato alla giornata di riposo e ha apprezzato la loro scelta di non rinunciare alla propria formazione e al confronto.
La Donazzan ha ripreso nel suo discorso le tematiche relative alle ripercussioni dovute ai cambiamenti demografici e agli effetti che questo produce sulla scuola.
E’ la società ad essere cambiata e ad imporre scelte di responsabilità – ha affermato l’Assessore – anche in chiave autonomistica.  Il calo demografico in atto ormai da due decenni si ripercuoterà nell’organizzazione del sistema scolastico. Il fenomeno delle ‘culle vuote’ e della contrazione della popolazione scolastica deve essere affrontato puntando ad una ulteriore maggior qualità per evitare l’insuccesso formativo. Una sfida, questa, che comincia dalla scuola dell’infanzia, che crea le basi del percorso scolastico e delle capacità di apprendimento“.
Donazzan ha poi riflettuto in platea anche sul rapporto fra il mondo della scuola e il ruolo della famiglia “indebolita e frammentata: un rapporto imprescindibile e cruciale, che vede dirigenti e docenti, in particolare quelli dell’infanzia, impegnati in un confronto sempre più difficile tra figure educative. Dirigenti e docenti della scuola dell’infanzia sono oggi probabilmente uno dei migliori alleati e presidi di riferimento per sostenere e accompagnare mamme e papà a svolgere la loro complessa funzione genitoriale“.
Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione