Donazzan: Avvio dell’anno scolastico a rischio in Veneto, mancano risorse e personale

WhatsApp
Telegram

L’assessore all’istruzione della Regione del Veneto, Elena Donazzan, ha incontrato le sigle sindacali della scuola – Snals, Gilda, Cgil, Cisl e Uil – fortemente preoccupate per la situazione della scuola in prossimità dell’avvio dell’anno scolastico 2017-2018.

“Preoccupazione da me condivisa – ha affermato l’assessore – vista la mancanza in Veneto di 172 direttori dei servizi generali e amministrativi (Dsga) e di 260 dirigenti scolastici che si tradurranno in altrettante reggenze d’ufficio. Proporrò di inviare una lettera urgente non tanto al ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, che troveremmo senz’altro attenta ma impotente, quanto al ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan e alle commissioni Istruzione di Camera e Senato. Vorrei ricordare a Padoan che un un collaboratore scolastico “campa” con uno stipendio che va dai 950 ai 1030 euro e suggerisco al Ministro di recuperare ciò che manca agli oltre 5 miliardi destinati all’affair immigrazione. L’auspicio – conclude Donazzan – è che il 13 settembre la scuola inizi per una volta regolarmente, ma senza il decreto di autorizzazione del Mef questo sarà impossibile”.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito