Futura. Uso smartphone per didattica: domani Fedeli presenta risultati del gruppo di lavoro. Il punto su Piano Nazionale Scuola Digitale

WhatsApp
Telegram

MIUR – Gare di robotica e droni. Presentazioni di buone pratiche digitali ideate e sperimentate da studentesse e studenti nelle loro scuole. Dibattiti sul ruolo e il futuro degli animatori digitali. Laboratori, anche con esperti internazionali, sulle metodologie didattiche innovative.

 Sono alcune delle attività che hanno caratterizzato il primo giorno di “Futura”, l’iniziativa dedicata all’innovazione digitale nelle scuole, realizzata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con il Comune di Bologna. Domani l’evento istituzionale con la Ministra Valeria Fedeli per fare il punto, a due anni dal suo lancio ufficiale, sul Piano Nazionale Scuola Digitale, introdotto dalla legge 107 del 2015 con uno stanziamento di oltre un miliardo di euro. Parteciperanno Patrizio Bianchi, Assessore alla Scuola, Formazione, Università e Ricerca della Regione Emilia Romagna, e Virginio Merola, Sindaco di Bologna. La manifestazione proseguirà ancora fino a sabato con un fitto programma di dibattiti ed eventi.

Oltre 3.000 le insegnanti e gli insegnanti iscritti ai circa 200 workshop di formazione gratuita, 1.600 i visitatori che hanno preso parte alle prima giornata dell’iniziativa, attratti anche dalle “Edububble”, le tensostrutture a forma di bolla disseminate nel centro di Bologna, destinate agli incontri di aggiornamento e formazione sui temi della scuola digitale. Circa 3.000 i metri quadri ‘invasi’ dall’innovazione, tra Piazza Maggiore, Palazzo Re Enzo, Palazzo D’Accursio, la Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio e l’Urban Center. “Futura” si è confermata un’occasione di studio, aperto, dinamico, collaborativo. Un’occasione di scambio e acquisizione di nuove competenze attraverso esperienze pratiche.

Domani a Palazzo Re Enzo, a partire dalle 17, l’incontro durante il quale la Ministra Valeria Fedeli presenterà, fra l’altro, i risultati dei gruppi di lavoro ministeriali sull’uso dei dispositivi personali in classe e sulle metodologie didattiche innovative. E ci si confronterà con insegnanti, esperti, rappresentanti delle istituzioni, mondo delle associazioni e delle imprese su fake news, cyberbullismo, educazione civica digitale, educazione all’imprenditorialità, creatività e innovazione. Sarà possibile seguire l’evento in streaming sulla pagina Facebook del MIUR e sul sito www.miur.gov.it.

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro