Precari. Domani il Codacons pignorerà la sedia del Ministro

di redazione
ipsef

red – L’appuntamento è stato inviato ai giornalisti ed è fissato alle ore 11.30 presso la sede del dicastero in viale Trastevere 76 a Roma.

red – L’appuntamento è stato inviato ai giornalisti ed è fissato alle ore 11.30 presso la sede del dicastero in viale Trastevere 76 a Roma.

Il motivo? Il mancato risarcimento dei precari che hanno vinto un ricorso per la mancata trasformazione dei contratti a termine in contratti a tempo indeterminato. Come vorrebbe la normativa europea.

Seguici su FaceBook News in tempo reale

Il Ministero, afferma il Codacons nel comunicato, si rifiuta di eseguire le sentenze dei giudici.

Per tale motivo  l’associazione dei consumatori, assieme ad un Ufficiale Giudiziario, si recherà domani 6 febbraio alle ore 11:30 presso la sede del dicastero di viale Trastevere 76 a Roma e procederà al pignoramento dei beni dell’ente.

Il pignoramento immobiliare avverrà alla presenza di un ufficiale giudiziario e, afferma il comunicato, "porteremo via al ministro Carrozza sedie, tavoli, poltrone e altri beni allo scopo di soddisfare il credito vantato dai precari."

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare