Domande pensioni scuola: decreto Miur adeguato a scadenza al 30 dicembre

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Decreto Ministeriale n. 1137 del 12 dicembre 2019: Cessazioni dal servizio del personale scolastico dal 1° settembre 2020. Trattamento di quiescenza e di previdenza. Proroga del termine per la presentazione delle domande di cessazione previsto dal D.M. n. 1124 del 06/12/2019.

A integrazione del D.M. n. 1124 del 06/12/2019, il Miur ha pubblicato il decreto 1137 informando che è prorogato al 30 dicembre 2019 il termine finale per la presentazione, da parte del personale a tempo indeterminato docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola, delle
domande di cessazione per raggiungimento del massimo di servizio, di dimissioni volontarie, di trattenimento in servizio per il raggiungimento del minimo contributivo, con effetti dal 1° settembre 2020.

Entro la stessa data, i soggetti che hanno già presentato le domande di
cessazione per raggiungimento del limite massimo di servizio, di dimissioni volontarie, di trattenimento in servizio per il raggiungimento del minimo contributivo ovvero ai sensi dell’art.1,  comma 257, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 e s.m.i. possono presentare la relativa domanda di revoca.

E sempre entro il termine del 30 dicembre 2019, sono presentate le domande di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale da parte del personale docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola che non ha raggiunto il limite di età ma di servizio, con contestuale riconoscimento del trattamento di pensione.

Domanda pensioni 2020: ecco circolare, scadenza 30 dicembre 2019. Requisiti

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione