Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Domanda Naspi, quanto tempo c’è per presentarla?

WhatsApp
Telegram

Entro quanto tempo bisogna presentare domanda per non perdere il diritto alla Naspi?

Quanto tempo ha il lavoratore che ha perso il lavoro per presentare domanda di disoccupazione Naspi? scopriamolo rispondendo ad un nostro lettore che ci chiede:

Buongiorno vorrei sapere quanto tempo ho per fare richiesta NASPI. Devono passare 68 giorni massimo dalla data del licenziamento o posso farla anche dopo questa scadenza.sono stato licenziato il 20 aprile2021…ringraziando anticipatamente porgo distinti

Domanda Naspi, entro quanto?

Nella generalità dei casi la domanda Naspi deve essere presentata entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro pena la decadenza del diritto. Se, quindi, nel suo caso, non è intervenuto congedo di maternità obbligatorio o malattia, deve presentare la domanda di indennità di disoccupazione entro il 27 giugno altrimenti perde il diritto di poter richiedere il sussidio.

I casi particolari

I 68 giorni decorrono, inoltre dalla cessazione del periodo di maternità indennizzato o della malattia indennizzata  o dell’infortunio sul lavoro che sono insorti nel corso del rapporto di lavoro, poi cessato per il quale si ha diritto alla Naspi.

Inoltre, se la lavoratrice cui è scaduto il contratto, ad esempio, entra in congedo di maternità obbligatoria dopo la cessazione del rapporto di lavoro, la decorrenza dei 68 giorni viene interrotta dal congedo di maternità Obbligatorio per riprendere solo al suo termine (si ricorda, infatti, che se il congedo di maternità obbligatorio inizia entro 60 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro alla donna spetta l’indennità di maternità in ogni caso).

 

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito