Domanda di disoccupazione NASPI, quando verrà pagata

di redazione
ipsef

Qualche chiarimento sui dubbi che in questi giorni stanno interessando i precari alle prese con la domanda di indennità di disoccupazione.

Qualche chiarimento sui dubbi che in questi giorni stanno interessando i precari alle prese con la domanda di indennità di disoccupazione.

I dubbi hanno riguardato le nuove modalità richieste per la compilazione della domanda, in particolare per la Dichiarazione di disponibilità al lavoro e il Patto di servizio personalizzato. Procedure che sono state gestite in maniera differente in ogni provincia, per cui spesso anche il confronto sui social con i colleghi non ha avuto l'effetto di mutuo aiuto.

Il sindacato Anief ha messo a disposizione il nuovo apposito servizio nato dalla collaborazione con Cedan. Naspi. Presentazione domande, Anief mette a disposizione dei docenti precari la propria professionalità

Ma, risolti questi problemi, la domanda più frequente diventa: quando cominceranno a pagare?

Anticipiamo che lo scorso anno i tempi sono stati biblici, della problematica si è occupato il M5S, ottenendo però risposte evasive anche alle interrogazioni parlamentari, tanto che ci sono stati docenti che a settembre hanno ripreso a lavorare senza ancora aver percepito l'assegno. L'INPS stesso intervenne con un comunicato in cui ammetteva che su circa 115mila domande a fine agosto ne erano state pagate la metà.

La giustificazione era quella del nuovo sistema introdotto dal 1° maggio 2015, e quindi ancora in rodaggio nell'estate scorsa.

Si ritiene quindi che già nelle prossime settimane, soprattutto per chi ha presentato domanda dopo il termine delle lezioni, il pagamento potrà essere effettuato.

Il docente Gabriele su senex.it cerca di rispondere ad alcune delle domande più frequenti.

Versione stampabile
anief
soloformazione