Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Domanda di trasferimento nel comune di assistenza genitore con 104: come si deve compilare per essere esclusi dalla graduatoria interna di istituto?

WhatsApp
Telegram

Nel compilare la domanda di trasferimento per poter essere esclusi dalla graduatoria interna di istituto bisogna prestare attenzione alle preferenze territoriali. Un errore determina la perdita del diritto all’esclusione

Un lettore ci scrive:

Vorrei un chiarimento inerente all’esclusione dalla graduatoria interna di istituto ai fini dell’individuazione dei perdenti posto di un docente che deve fare assistenza a un genitore disabile.
Sono un docente di ruolo da diversi anni nell’istituto del mio comune di residenza e sono sempre stato primo nella graduatoria interna. Quest’anno il mio istituto ha perso un plesso, perderà anche posti in organico del personale docente e io sono coinvolto. La mia collega ha presentato la 104 per assistenza alla madre residente in un altro comune (esterno al nostro istituto) e io rischio di essere perdente posto all’improvviso nonostante abbia un punteggio maggiore.
In base al punto 2, lettera b art 13 del CCNI “qualora la scuola di titolarità sia in comune diverso o distretto sub comunale diverso da quello dell’assistito, l’esclusione dalla graduatoria interna per l’individuazione del perdente posto si applica solo a condizione che sia stata presentata, per l’anno scolastico di riferimento, domanda volontaria di trasferimento alle stesse condizioni di cui al punto IV. “
La mia collega per ottenere l’esclusione dalla graduatoria deve presentare domanda di trasferimento volontaria.
La mia domanda è questa: Dato che io ho interesse affinché la mia collega sia trasferita per accudire la mamma disabile e allo stesso tempo io non diventi perdente posto, mi chiedevo come dovesse fare la domanda di trasferimento. La mia collega è tenuta a indicare tutto il comune (tutte le scuole del comune) o basta una domandina su una scuola qualsiasi del comune?

Il docente beneficiario della Legge 104/92 per assistenza al genitore con art.3 comma 3, ha diritto all’esclusione dalla graduatoria interna di istituto al fine di salvaguardare la sua titolarità nella scuola, a meno che la contrazione di organico non sia tale da rendere strettamente necessario il suo coinvolgimento

Condizioni necessarie per l’esclusione

Per aver diritto all’esclusione dalla graduatoria interna di istituto devono essere rispettate due condizioni fondamentali:
1- la scuola di titolarità deve essere ubicata nella stessa provincia del domicilio dell’assistito
2- la scuola di titolarità deve essere ubicata nel comune diresidenza dell’assistito o, in assenza di scuole richiedibili in tale comune, nel comune viciniore

Se la scuola di titolarità è ubicata in un comune diverso da quello dell’assistito, il docente non perde il diritto all’esclusione dalla graduatoria interna di istituto, se ha presentato, per l’anno scolastico di riferimento, domanda volontaria di trasferimento verso il comune dell’assistito

Come deve essere compilata la domanda di trasferimento

Il nostro lettore ci chiede chiarimenti su come la sua collega dovrà compilare la domanda di trasferimento, per quanto concerne le preferenze territoriali, per usufruire del diritto all’esclusione dalla graduatoria interna di istituto.

La risposta viene fornita dal contratto, dove, nell’art.13 comma 2 lettera b) (parte da lui stesso citata) si chiarisce bene che questa domanda volontaria di trasferimento verso il comune di residenza del genitore con 104, deve essere presentata alle stesse condizioni indicate nel punto IV dello stesso art.13 comma 1

Sarà possibile, quindi, chiedere specifiche scuole del comune, ma è obbligatorio esprimere anche la preferenza sintetica per l’intero comune.

La mancata indicazione del comune preclude la possibilità di accoglimento da parte dell’ufficio della precedenza sia per il comune che per eventuali preferenze relative ad altri comuni, ma non comporta l’annullamento dell’intera
domanda.

Pertanto, in tali casi, le preferenze espresse saranno prese in considerazione solo come domanda volontaria senza diritto di precedenza.

Venendo a mancare il diritto di precedenza, viene a mancare anche il diritto all’esclusione dalla graduatoria interna di istituto

Conclusioni

La collega del nostro lettore, quindi, non potrà limitarsi a chiedere nella domanda di trasferimento una sola scuola del comune, ma dovrà obbligatoriamente esprimere anche preferenza sintetica per l’intero comune, in caso contrario non potrà essere esclusa dalla graduatoria interna di istituto

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Percorsi abilitanti: pubblicati i bandi dei 30 e 60 cfu, scadenza 5 giugno, affidati ad EUROSOFIA E.C.P. Pegaso