Documento CPS per il congresso nazionale FLCGIL

di Lalla
ipsef

inviato da Brunello Arborio – Visto il congresso nazionale della FLCGIL che si terrà a S. Benedetto del Tronto dal 14 al 17 Aprile, il Coordinamento Precari Scuola ribadisce la sua idea di una scuola
pubblica statale che sia laica, gratuita, aperta a tutti e di qualità.

inviato da Brunello Arborio – Visto il congresso nazionale della FLCGIL che si terrà a S. Benedetto del Tronto dal 14 al 17 Aprile, il Coordinamento Precari Scuola ribadisce la sua idea di una scuola
pubblica statale che sia laica, gratuita, aperta a tutti e di qualità.

Il CPS è contrario all ‘idea di aziendalizzazione, chiamata diretta e ingresso dei privati prevista dal PDL Aprea, contro progetti di regionalizazione della scuola pubblica e di cancellazione di graduatorie provinciali a favore di albi regionali, contro decreti salva-precari e contratti territoriali ma per il ritiro dei tagli previsti dalla legge 133 e dalla riforma Gelmini e per l’assunzione di tutti i precari della scuola. Al congresso della FLCGIL il CPS avanza anche le seguenti richieste

1) La parità di trattamento tra insegnanti precari e di ruolo.
Questo provvedimento invoglierebbe il governo ad assumere i precari in quanto cancellerebbe la convenienza economica. Inoltre ci sono già state delle sentenze favorevoli su questa richiesta

2) E’ giusto che i lavoratori della scuola siano rappresentati nelle RSU, anche se il loro status contrattuale li definisce come lavoratori a tempo determinato. Perché ciò avvenga occorre una revisione del sistema (attualmente le lezioni delle RSU si fanno ogni tre anni), tale da garantire il diritto di voto attivo e passivo per i precari.

3) Riteniamo che in questa fase, oltre a vietare lo straordinario fino a 24 ore che libererebbe migliaia di posti di lavoro a favore dei docenti precari, sia importantissimo difendere il principio sancito dal CCNL di cattedre costituite al massimo da 18 ore. Al contrario i nuovi quadri orari della secondaria impongono di fatto gli straordinari, con cattedre che eccedono le 18 ore settimanali stabilite
dal Contratto Collettivo Nazionale, e che non sembra si possano ricondurre a 18 h, a meno di spezzare l’unitarietà della disciplina (cosa che non è possibile). In questo scenario occorre allora affermare il principio secondo cui per la salvaguardia della qualità del processo di insegnamento-apprendimento le ore frontali di lavoro settimanale di un docente non possano superare le 18 e contestare a partire da
questo principio l’impianto della riforma della secondaria.

4) Non permettere al Miur di bloccare o limitare a poche cattedre l’assunzione in ruolo per l’anno scolastico 2010/2011 ma di richiedere con forza su tutti i posti disponibili l’assunzione in ruolo nelle diverse classi di concorso

5) Richiedere l’organico funzionale per le scuole superando l’organico di diritto e di fatto

6) La possibilità per tutti i docenti precari della scuola di frequentare i corsi di aggiornamento/formazione, previsti, ad oggi, solamente per il personale di ruolo

7) Accesso Diretto ai Corsi Abilitanti per tutti i docenti che abbiano maturato almeno 360gg di insegnamento in rispetto al diritto alla formazione dei lavoratori sancito dall’art 35 della costituzione e al parere espresso dal Consiglio di Stato e Consiglio Nazionale della Pubblica istruzione in merito alla Bozza iniziale di Formazione Docenti

8) Sollecitiamo la FLC a sostenere i movimenti mettendosi tempestivamente a disposizione di chi lotta, rispettandone e valorizzandone l’autorganizzazione ed il carattere di trasversalità politica e sindacale, raccogliendone le idee, le piattaforme e lo spirito combattivo per rilanciare e vincere la lotta per una scuola pubblica, laica e democratica.Per questo invitiamo la FLC a porre in atto tutte le
azioni di non collaborazione, disturbo e protesta che si renderanno necessarie.
Chiediamo, infine, che la FLC non ostacoli o boicotti in futuro le iniziative di lotta che i movimenti intraprenderanno autonomamente, anche se queste apparissero incompatibili con la linea sindacale della CGIL.

COORDINAMENTO PRECARI SCUOLA NAZIONALE

FORUM COORDINAMENTO PRECARI SCUOLA
http://docentiprecari.forumattivo.com
BLOG COORDINAMENTO PRECARI SCUOLA
http://retedocentiprecari.blogspot.com/
GRUPPO FACEBOOK COORDINAMENTO PRECARI SCUOLA
http://www.facebook.com/group.php?gid=35733685501
MAIL COORDINAMENTO PRECARI SCUOLA
[email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione