Docenti, verso pensioni sotto i mille euro. Intanto sindacati e partiti chiedono di non innalzare età

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Secondo quanto pubblicato aggiornamento dell’osservatorio dell’Inps, in Italia sono 16,1 milioni i pensionati, mentre il numero delle pensioni si piazza poco al di sotto dei 23 milioni, dato che si possono percepire anche più di una sola pensione.

Il dato allarmante, però, è che i pensionati sotto i mille euro al mese sono oltre un terzo del totale: il 39,1%, pari a quasi 6,3 milioni. Mentre sono oltre 3,6 milioni coloro che percepiscono più di 2.000 euro al mese (il 22,5%).

Altra questione riguarda il gap per le donne: sebbene rappresentino la quota maggioritaria sul totale dei pensionati (il 52,7% nel 2016), spetta agli uomini il 55,7% dei redditi pensionistici. L’importo medio degli assegni percepiti dalle donne è infatti inferiore rispetto a quello degli uomini del 29% (14.780 contro 20.697 euro).

Un andamento segnato dalla riforma Fornero, mentre si discute dell’ulteriore aumento dell’età pensionabile legato all’innalzamento dell’aspettativa di vita che porterà a 67 anni.

Sulla questione dell’innalzamento dell’età pensionabile, intanto, pare ci sia stata una convergenza tra Partiti e sindacati. Infatti, PD, FI, Lega e M5S puntano su un rinvio e su una modifica del meccanismo almeno per i lavoratori più ‘stressati’, Cgil, Cisl e Uil non nascondono la propria soddisfazione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione