Docenti sottopagati nelle paritarie, avviate 532 ispezioni

Stampa

L'Onorevole Vacca, del Movimento 5 stelle, ieri ha illustrato una interrogazione parlamentare con la quale denunciava degli abusi nei confronti dei dipendenti delle scuole paritarie.

L'Onorevole Vacca, del Movimento 5 stelle, ieri ha illustrato una interrogazione parlamentare con la quale denunciava degli abusi nei confronti dei dipendenti delle scuole paritarie.

In particolare si denunciava che docenti operanti in alcune specifiche realtà scolastiche accetterebbero stipendi al di sotto del minimo tabellare o addirittura pari a zero in cambio del versamento dei contributi previdenziali al fine di conseguire il requisito del servizio valutabile nelle graduatorie.

Al quesito ha risposto il Governo evidenziando come il comma 152 della legge di riforma della scuola avvii un "un piano straordinario di verifica"

Proprio sulla base di questo riferimento normativo, il Governo ha informato che ha costituito un Gruppo operativo di dirigenti tecnici con il compito di assicurare il coordinamento delle attività ispettive.

I singoli Uffici scolastici regionali hanno già inviato, secondo quanto riferito in Parlamento, circa 20 report nei quali sono indicate le iniziative che verranno intraprese per dare attuazione alla citata disposizione, tra le quali si contano, in particolare, circa 532 verifiche ispettive.

Gli Uffici scolastici regionali hanno, quindi, predisposto i piani regionali, riferiti innanzitutto all'anno scolastico 2015/2016 e hanno dichiarato che continueranno nell'arco del triennio nell'attuazione dell'attività ispettiva, per interessarsi poi agli istituti paritari del primo ciclo. 

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!