Docenti di sostegno: troppo pochi specializzati. In Piemonte 300 nel 2018, ne servono 3.000

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La carenza di insegnanti di sostegno specializzati al centro di una discussione nel Consiglio regionale del Piemonte.

Nel 2018 saranno abilitati 300 nuovi insegnanti di sostegno, a fronte di un’esigenza stimata di circa 3 mila docenti. Il dato emerge dalla comunicazione in Aula dell’assessore regionale all’Istruzione,  Gianna Pentenero, su alcuni temi della scuola e richiesta dalla vicepresidente  Daniela Ruffino  (FI).

Secondo l’assessore, “l’organico del personale docente su posto di sostegno è pari complessivamente a 11.186 (organico di diritto, posti di potenziamento e posti in deroga), di cui 4.962 posti, più del doppio rispetto allo scorso anno, istituiti in deroga dal direttore dell’ufficio scolastico regionale, in relazione all’aumento del numero di alunni con certificazione di disabilità (14.457 su 536.616, il 2,6% del totale). Gli insegnanti di sostegno abilitati sono in numero insufficiente non solo in Piemonte, ma in tutta Italia ed è necessario che le università piemontesi organizzino corsi in grado di formare un numero superiore di docenti specializzati in sostegno”.

Versione stampabile
anief
soloformazione