I docenti di sostegno chiedono di partecipare alla mobilità straordinaria su tutti i posti, anche su potenziamento

Di
WhatsApp
Telegram

Gruppo Sostegno doc – Dagli ultimi articoli che leggiamo in questi giorni, in tema di mobilità, si evince come la mobilità straordinaria sarà su tutti i posti dell'organico dell'autonomia, ivi compresi i 50 000 posti di potenziamento, onde favorire appunto la mobilità.

Gruppo Sostegno doc – Dagli ultimi articoli che leggiamo in questi giorni, in tema di mobilità, si evince come la mobilità straordinaria sarà su tutti i posti dell'organico dell'autonomia, ivi compresi i 50 000 posti di potenziamento, onde favorire appunto la mobilità.

Noi chiediamo a gran voce di partecipare, come docenti di sostegno ancora in vincolo quinquennale, in via straordinaria appunto, a questa mobilità, su TUTTI i posti dell'organico dell'autonomia, come indica il testo di legge. Saremmo, al contrario, clamorosamente penalizzati e beffati, ritrovandoci, in caso di mancata deroga straordinaria al vincolo quinquennale, a partecipare a tale mobilità solo per i posti di sostegno (e non per quelli curricolari e di potenziamento).

Inoltre si evince come il servizio preruolo sarà riconosciuto anche ai fini della mobilità, accogliendo le sentenze europee al riguardo.

A tal proposito chiediamo sia riconosciuto il servizio preruolo prestato sul sostegno ai fini del computo del vincolo quinquennale. Prendo il mio esempio, 9 anni di preruolo su sostegno ed uno di ruolo di sostegno, perchè non far valere quei 9 anni? Non hanno alcun valore? Al riguardo è in atto già un ricorso di un altro sindacato – da marzo 2015 – e si è in attesa della sentenza di riconoscimento. Sarebbe buona cosa accogliere tale istanza onde evitare ancora lungaggini processuali con i costi annessi.

Riassumendo chiediamo due punti focali, che pongo a Lei, ma anche ai vertici ministeriali.

1) sia concessa la mobilità straordinaria su TUTTI i posti dell'organico dell'autonomia – sostegno, materia, potenziamento – come recita il testo, a scelta del candidato, anche per coloro che hanno il vincolo quinquennale di sostegno, onde evitare di penalizzare completamente la possibile mobilità a questa fetta di docenti, che altrimenti vedrebbero assolutamente infrante le stesse possibilità di trasferimento.

2) sia riconosciuto il servizio preruolo di sostegno ai fini del computo del vincolo quinquennale – così come ai fini economici e di mobilità territoriale.

Attendo una riflessione al riguardo e confido nella sua disponibilità.

Confidiamo molto nella contrattazione sulla mobilità che avverrà nei prossimi mesi, certi che tali istanze – che ritengo e riteniamo a dir poco legittime – possano essere accolte.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO