Docenti di ruolo “immobilizzati”: Onorevoli, fateci tornare a casa!

di redazione
ipsef

Nella stretta finale del DDL Scuola (oggi e domani potrebbero essere approvati gli art. 7 e 8, che si occupano di albi e piano straordinario di assunzioni) i docenti di ruolo immobilizzati nelle province in cui sono stati assunti (sia per il vincolo triennale che per indisponibilità di posti) tornano a chiedere un piano straordinario di mobilità prima delle immissioni in ruolo 2015.

Nella stretta finale del DDL Scuola (oggi e domani potrebbero essere approvati gli art. 7 e 8, che si occupano di albi e piano straordinario di assunzioni) i docenti di ruolo immobilizzati nelle province in cui sono stati assunti (sia per il vincolo triennale che per indisponibilità di posti) tornano a chiedere un piano straordinario di mobilità prima delle immissioni in ruolo 2015.

Il Partito Democratico, pur appoggiando le richieste dei docenti, vorrebbe rimandare il tutto al prossimo anno, ma le dinamiche con cui una mobilità straordinarie potrebbe intrecciarsi con 100.701 posti già occupati, non è chiara.

Questo spinge il gruppo a rivolgersi agli Onrevoli impegnati nella lettura e voto degli emendamenti, al fine di comprendere le loro richieste.

Gruppo facebook "Docenti Immobilizzati" – Gentili Onorevoli, leggiamo che per l'a.s. 2015/2016 avrete a disposizione i numeri per l'organico dell'autonomia comprendente: l'organico di diritto, l'adeguamento dell'organico alle situazioni di fatto e quello per il potenziamento, incluso il fabbisogno per i progetti ed eventuali convenzioni, il tutto ad estensione provinciale per il corrente anno, e solo poi, per il 2016 la strutturazione delle famose "reti di scuole" con relativa dotazione aggiuntiva.

Leggiamo inoltre che per il 19 maggio terminerete i lavori in VII Comm. Cultura, anticipando di molto l'approvazione del testo definitivo. Vi ricordiamo che le sorti dei "Docenti Immobilizzati" sono nelle vostre mani e che le procedure di mobilità hanno
sempre anticipato quelle di reclutamento nella P.A., quindi a qualsiasi piano straordinario d'assunzione deve precedere un piano di mobilità straordinaria in deroga al blocco triennale per tutti gli immessi giuridicamente fino al 01/09/2014, su tutti i posti disponibili.

Esiste l'urgenza d'espletarlo per l'a.s. 2015/2016 dato che rimandarlo di un anno creerebbe solo confusione e malcontenti, nessuna garanzia all'attuabilità di un piano di mobilità straordinario per il 2016 se non dalle vostre buone intenzioni.

I colleghi attualmente precari reclamano giustamente l'assunzione a tempo indeterminato ma domani saranno pronti a discriminarci con atti giuridici e ricorsi per rimanere nella sede in cui svolgeranno l'anno di prova. Noi docenti immobilizzati siamo già stanchi dei loro continui attacchi. Attuate da subito un piano di mobilità su organico di diritto e di fatto per l'a.s. 2015/2016 e sull'organico dell'autonomia qualora sarà pronto per il 2016. Abbiamo un contratto di titolarità raggiunto con grandi sacrifici e compromessi personali ma consapevoli di poter usufruire di diritti acquisiti al momento della stipula …che comprendevano anche parametri certi per la mobilità interprovinciale.

I tempi ci sono se c'è volontà politica …e l'avete dimostrato più volte in questa legislatura!!!Basterebbe espletare le azioni di mobilità straordinaria in concomitanza ai tempi e ai modi delle assegnazioni provvisorie; oppure in alternativa sin dal prossimo concorrere per l'a.s. 2015/2016 all'assegnazione di una sede provvisoria su tutto l'organico a disposizione come previsto dall'art.6 del ddl al fine d'ottenere poi conferma di titolarità nell'a.s. 2016/2017 nonché partecipare con precedenza all'organico aggiuntivo previsto per il 2016 con la costituzione delle reti di scuole.

Buon lavoro e … fateci tornare a casa!!!

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione