Docenti restii ai test sul Coronavirus? Falso! Ecco il mio calvario. Lettera

Stampa
ex

Rispondo al vostro invito rivolto ai docenti di raccontare l’esperienza dei test sierologici. Sono residente in provincia di Ferrara e insegno in provincia di Bologna.

Già consapevole di dovermi sottoporre al test nella provincia di servizio presso le ASL, il 25 agosto ho telefonato comunque al mio medico di base (ovvero di medicina generale), per informarmi sulla sua disponibilità (a volte le regole cambiano in corso d’opera). Risposta: non li fa quasi nessuno, perché se risulta un positivo bisogna chiudere l’ambulatorio per una settimana.

In provincia di Ferrara si è reso disponibile un medico di base su quattro, mentre nella provincia di Bologna sul totale solo metà dei medici ha dato disponibilità.

Il 27 agosto, dopo alcuni miei tentativi a vuoto di informarmi sulle ASL disponibili a Bologna, la scuola ha trasmesso una nota del CTS che indicava come postazioni disponibili Bologna Autostazione da mercoledì a sabato, dalle 8.30 alle 13.30 con 150 test al giorno e Vergato da mercoledì a venerdì dalle 9.30 alle 12.30 con 200 test al giorno.

Ho inutilmente cercato di capire se il locale adibito in Autostazione era riservato alle scuole o se dovevo stare in fila con numerose persone di ritorno dalle ferie, poi a sera mi sono collegata per la prenotazione , non trovando più alcun posto disponibile: “Purtroppo in futuro non ci sono più fasce orarie disponibili per questo evento”. Resta la soluzione a pagamento: dove? anche a Ferrara? dove a Bologna?

A fronte di questa historia calamitatum, sono scandalizzata della pessima informazione diffusa dalla stampa e dalla televisione, con il rimbalzo di frasi quali gli insegnanti si sottraggono, gli insegnanti si rifiutano.

Ho preso nota di una serie di interventi del genere, con data e orari, e l’ultimo oggi alle 9.20 su SkyTg 24 mi ha spinta a rispondere al vostro invito.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur