Docenti residuali GAE ignorati e beffati. Lettera

Stampa

VERGOGNA!!!!Neanche più il rispetto dell'uomo!! Ieri 2 settembre 2016 un nutrito gruppo di docenti residuali GAE provenienti da tutta Italia, dopo viaggi di centinaia di km hanno manifestato sotto il Ministero della Pubblica Istruzione, ma il nostro ministro Giannini si è rifiutata di ricevere alcuni rappresentanti dei disperati Gae.

VERGOGNA!!!!Neanche più il rispetto dell'uomo!! Ieri 2 settembre 2016 un nutrito gruppo di docenti residuali GAE provenienti da tutta Italia, dopo viaggi di centinaia di km hanno manifestato sotto il Ministero della Pubblica Istruzione, ma il nostro ministro Giannini si è rifiutata di ricevere alcuni rappresentanti dei disperati Gae. IGNORATI e BEFFATI!!! Che strano questo Paese! Rispetti la legge come è stato fatto da chi dignitosamente non ha preferito subito il ruolo perché non se la sentiva di firmare un assegno in bianco con destinazione sconosciuta e non vieni ricevuto dal Ministro, le televisioni ti ignorano, i giornali pure e poi per finire chi doveva rappresentare i lavoratori, i mitici sindacati sono latitanti.

Si perché noi siamo lavoratori come i neo immessi fase B e C, ma loro hanno ottenuto tutto “Ruolo, mobilità, assegnazioni provvisorie e anche il tappeto rosso quando sono stati ricevuti dal Ministro o sottosegretari”, altro che articolo 3 della Costituzione, in questo paese non siamo tutti uguali, ci sono docenti di seria A e quelli di serie Z come noi. Ieri è stata calpestata la dignità della persona nel silenzio assoluto dei mezzi di comunicazione. Si è urlato in coro il rispetto della legge 107, perché i residuali GAE vogliono solo quello “CHE SI RISPETTI LA LEGGE 107”, ma la politica, il Referendum imminente e gli interessi di qualcuno, ieri, erano tutti allineati.

Non si doveva dare visibilità a questi scalmanati, chi se ne importa se quest'anno dopo decine di anni migliaia circa 45000 rischiano di non avere una supplenza  (e siamo fino ad ora anche senza Naspi !!), “loro non hanno voluto firmare e adesso pagano!!!!”.Questo è un problema ricorrente che riguarda sia i docenti che sanno leggere e capire che gli studenti. Abbiamo letto e capito una una legge ingiusta, ma per chi sa quali oscuri motivi è premiata “L'IGNORANZA” di chi ha letto e non capito cosa vuol dire mobilità nazionale.

L'anno scorso i sindacati, loro complici, lo dicevano:” Fai la domanda poi dopo si vede, ci sarà la mobilità ed ALTRO!! “ ed io aggiungerei “Tanto siamo in Italia!! Non devi attenerti alla legge tanto qui si trova il sistema per aggirarla, VERO?” Detto— Fatto! La politica ha modificato la legge  dopo che noi non abbiamo presentato la domanda per il ruolo!!! Molti di noi l'avrebbero  presentata se avessero saputo che sarebbero state concesse tante agevolazioni!!!

Ma questo è un Paese di Pinocchio, Collodi fu un grande Maestro, il Paese delle bugie, il Paese  dei furbetti, continueremo a far ridere chi ci vede dall'estero “GLI ITALIANI SONO SEMPRE GLI STESSI!!!” …speriamo non lo vengano a sapere quelli di Charlie Hebdo. E' il loro sangue malato, il loro cervello nasce con la furbizia malefica che noi chiamiamo CORRUZIONE! Facciamo una legge e poi troviamo il modo di aggirarla per gli interessi di una parte, GRAZIE ITALIA!!Grazie politica! Grazie sindacati! Grazie stampa e televisione!! Continuando  su questa strada è inevitabile che il sistema un giorno imploderà !!!
Stefania De Filippo
Docente GAE Puglia

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese