Docenti di religione chiedono valutazione numerica e graduatorie ad esaurimento

di redazione
ipsef

red – Ieri un un sit-in davanti al MUR dello Snadir (Sindacato autonomo dei docenti di religione) per chiedere anche la dematerializzazione dei contratti.

red – Ieri un un sit-in davanti al MUR dello Snadir (Sindacato autonomo dei docenti di religione) per chiedere anche la dematerializzazione dei contratti.

L’incontro con il Ministro è avvenuto ieri mattina. Queste le rivendicazioni del sindacato:

  1. dematerializzare i contratti di lavoro degli incaricati annuali. Ed il Ministero si è impegnato a mettere in funzione il sistema informatico
  2. adeguare le modalità di valutazione alla stregua delle altre discipline e introdurre, così, una misurazione numerica.
  3. dare seguito all’odg a firma di Moretti, Fioroni, Cimbro e cioè la proroga di validità della graduatoria del concorso del 2004 e l’espletamento di un nuovo concorso, cosicché anche ai 3.567 precari sia assicurata la stabilizzazione.

"Oggi i rappresentanti del Ministro – conclude Ruscica –  si sono impegnati a far si che finalmente ai precari di religione venga data una giusta risposta alle loro legittime aspettative."

Versione stampabile
anief anief
soloformazione