I docenti precari del sud chiedono le dimissioni immediate del sottosotto Segretario Faraone Davide

WhatsApp
Telegram

Nella "Buona Scuola"riconosciamo lo sforzo del Governo nel volere scardinare sistemi di comodo che all'interno della Scuola hanno consentito fannullonerie e soprusi dei dirigenti.

Nella "Buona Scuola"riconosciamo lo sforzo del Governo nel volere scardinare sistemi di comodo che all'interno della Scuola hanno consentito fannullonerie e soprusi dei dirigenti.

Una riforma che, se costruita con il concorso di tutti, avrebbe fatto emergere le parti migliori che in essa sono contenute.

Non possiamo mettere le nostre vite, nelle mani  di  chi, pur rivestendo un ruolo chiave all'interno del MIUR,  non è riuscito a garantire adeguata rappresentanza ai docenti   che da anni vivono con  la speranza di una vita lavorativa serena. E la cosa più triste è che il sottosegretario è un uomo del sud, che più di altri dovrebbe conoscere e capire il dramma che intere famiglie hanno vissuto e che continuano a vivere. Dramma attutito dalle sue parole, che rischiano di volare a vento.

Caro Matteo,
Vogliamo davvero aiutarti a costruire una "buona scuola". Lo vogliamo fare senza pregiudizi e senza lotte politiche  che non ci appartengono. Chiediamo solo di essere considerati come persone, come gente che dopo aver vissuto per anni la piaga del precariato ora rischia di vivere quella dell'emigrazione lontano dalla propria terra.

Crediamo in te, nel lavoro che stai facendo. Ma diffidiamo da chi, come il sottosegretario Faraone, ci ha snobbato in tutti questi mesi ed ha trasformato una riforma che contiene tante cose buone in un mostro che nessuno comprende.

Grazie
Gruppo docenti precari del sud

Chi volesse aderire alla richiesta può inviare una mail all' indirizzo – [email protected]
Giovanni Landolina

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur