Docenti precari, abilitazione per le paritarie si ottiene con il concorso

di redazione
ipsef

item-thumbnail

 Il nuovo concorso scuola per la secondaria di primo e secondo grado ha ripristinato il valore abilitante delle prove. Chi le supera, anche se non entra nel numero dei vincitori, ottiene l’abilitazione all’insegnamento per la o le classi in oggetto. 

Legge 62/2000: abilitazione per insegnare nelle scuole paritarie

La Legge 62/2000 impone il requisito dell’abilitazione disciplinare per l’assunzione nelle scuole paritarie.

Per le supplenze molte volte si deroga, ma per l’assunzione a tempo indeterminato il criterio è stringente.

Crisi delle scuole paritarie

Negli ultimi anni le scuole paritarie hanno difficoltà a reperire docenti in possesso di abilitazione. Le assunzioni del piano straordinario Renzi con la Buona Scuola prima e il concorso riservato agli abilitati indetto con DDG del 1° febbraio 2018 hanno indotto il nuovo Ministro Bussetti ad affermare, nel corso dell’estate, che il sistema del reclutamento andava rivisto.

La modifica è contenuta nella Legge di Bilancio 2019. Al Decreto Legislativo n. 59/2017 è stata apportata la seguente modifica “Il superamento di tutte le prove concorsuali, attraverso il conseguimento dei punteggi minimi di cui all’art. 6, costituisce abilitazione all’insegnamento per le medesime classi di concorso

Dunque, indipendentemente dal fatto di poter essere assunti in ruolo, il superamento delle prove dà l’abilitazione per le classi di concorso per cui il concorso è stato sostenuto (si può accedere a max due classi di concorso, una per la secondaria di primo grado e una per la secondaria di secondo grado).

L’abilitazione permette

  • l’insegnamento nelle scuole paritarie
  • l’iscrizione nella seconda fascia delle graduatorie di istituto, la cui riapertura è attesa nel 2020

Il nuovo sistema permetterà quindi di affiancare al reclutamento periodico (i concorsi dovranno svolgersi ogni due anni) la presenza in aula di insegnanti in possesso dell’abilitazione all’insegnamento.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione