Docenti non vaccinati, Giannelli attacca: “Alcuni oppongono resistenza, non vogliono lavorare per 36 ore”

WhatsApp
Telegram

Il presidente dell’ANP, Antonello Giannelli, fa il punto, in un’intervista ad Askanews, in merito alla situazione riguardante i docenti non vaccinati. 

“Sul ritorno a scuola dei docenti non vaccinati ci sono per lo più resistenze da parte di alcuni di loro, perché non vogliono lavorare per 36 ore: è una criticità che si registra. D’altronde la si attendeva: l’interpretazione in base alla quale devo svolgere 36 ore è fornita dal Ministero e loro fanno appello a un certa ambiguità del decreto legge e sostengono che non sia così chiaro che debbano effettivamente lavorare per 36 ore”.

E ancora: “A fare qualcosa non hanno problemi. Anche su questo però a volte è difficoltoso individuare qualcosa di utile da far fare. Quello che possono fare non stando a contatto con gli studenti ha poco a che fare con la mansione di docente: sistemazione di archivi, gestione di biblioteca, utilizzo in attività di segreteria, sono queste le cose che gli si possono far fare”.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo. Solo poche settimane per prepararti. Non perderti gli incontri interattivi di Eurosofia