Docenti neoimmessi in ruolo che hanno avuto valutazione negativa devono ripetere anno di prova con verifica del Dirigente Tecnico

Stampa

Docenti neoimmessi in ruolo: la legge 107 (art. 1 comma 119) prevede la possibilità di ripetere per una seconda e ultima volta il percorso di prova e formazione qualora la prima volta si sia avuta una valutazione negativa. 

La legge 107 al comma 119 detta:

“in caso di valutazione negativa del periodo di formazione e di prova, il personale docente ed educativo è sottoposto ad un secondo periodo di formazione e di prova, non rinnovabile”

I docenti, che non hanno superato l’anno di prova (esito negativo), ossia che non son stati confermati in ruolo o nel nuovo ruolo (nel caso dei docenti con passaggio di ruolo), dunque, possono svolgerlo soltanto per una seconda volta. Sebbene la norma non lo dica esplicitamente, è chiaro che alla seconda “bocciatura” non ci potrà essere la conferma in ruolo e non si potrà svolgere la professione docente o passare ad altro ruolo.

Il DM 850 all’articolo  14 prevede:

“nel secondo periodo di formazione e di prova è obbligatoriamente disposta una verifica, affidata ad un dirigente tecnico, per l’assunzione di ogni utile elemento di valutazione dell’idoneità del docente. La relazione rilasciata dal dirigente tecnico è parte integrante della documentazione che sarà esaminata in seconda istanza dal Comitato [di valutazione dei docenti] al termine del secondo periodo di prova”.

I docenti che ripetono l’anno di prova, quindi, saranno sottoposti ad una verifica da parte di un dirigente tecnico, volta a rilevare tutti gli elementi utili per verificare l’idoneità del docente.

Il dirigente tecnico, sulla base della citata verifica, stilerà una relazione che sarà poi vagliata dal Comitato di Valutazione, chiamato ad esprimere un parere in merito, sulla base del quale il Dirigente Scolastico confermerà o meno in ruolo il docente.

Lo scorso anno scolastico 2019/20, in conseguenza della sospensione delle attività scolastiche in presenza e delle difficoltà rappresentate dalla DAD la verifica del Dirigente del Dirigente Tecnico è stata sostituita con un parere.

Sembra invece normale la prosecuzione degli adempimenti per il corrente anno scolastico, tanto che alcuni Uffici Scolastici come quello del Piemonte hanno già richiesto l’elenco dei nominativi.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia