Docenti neoassunti: alcuni con contratto a tempo indeterminato da settembre 2022, altri prima la supplenza. I vincoli, cosa cambia per la mobilità

WhatsApp
Telegram

Le assunzioni a.s. 2022/23 si stanno effettuando tramite diverse procedure e con modalità differenti riguardo ai contratti che otterranno gli aspiranti. Chi avrà l’immissione in ruolo nell’a.s. 2022/23 e chi l’anno scolastico successivo: conseguenze sulla mobilità.

Procedure assunzione a.s. 2022/23

Le assunzioni per l’a.s. 2022/23 si stanno svolgendo (e si svolgeranno) nel seguente ordine e secondo le procedure di seguito indicate:

  1. immissioni in ruolo ordinarie da GaE e GM
  2. immissioni in ruolo tramite Call veloce da GaE e GM
  3. assunzioni straordinarie da GPS prima fascia sostegno

Alle procedure succitate si aggiunge il Concorso straordinario bis.

Immissioni in ruolo ordinarie e Call veloce

Immissioni in ruolo ordinarie 

Le immissioni in ruolo ordinarie sono effettuate attingendo per il 50% da GaE e per il 50% dalle GM (50%) concorsuali. Da queste ultime si attinge da diverse graduatorie, formatesi in seguito alle diverse procedure concorsuali svoltesi nel tempo e a ciascuna delle quali spettano determinate percentuali di posti (sempre nell’ambito del 50% di posti destinati ai concorsi). Approfondisci

Gli aspiranti assunti dalla citata procedura ordinaria saranno immessi in ruolo nell’a.s. 2022/23.

Leggi qui per approfondire le modalità di assunzione (procedura)

Call veloce

La Call veloce si svolge dopo le immissioni in ruolo ordinarie e le domande di partecipazione vanno presentate dagli aspiranti interessati dal 4 all’8 agosto 2022.

Tale procedura, disciplinata dal DM n. 25/2020, prevede l’assunzione a tempo indeterminato in provincia /regione diversa da quelli di pertinenza delle relative graduatorie (GaE e GM), sui posti che non è stato possibile assegnare da GaE e GM della relativa provincia. Approfondisci

Anche gli aspiranti assunti tramite Call veloce otterranno il contratto a tempo indeterminato dall’a.s. 2022/23.

Assunzioni da GPS e concorso straordinarie-bis

Assunzioni da GPS

La procedura straordinaria di assunzione da GPS sostegno prima fascia, introdotta dall’articolo 5-ter del DL n. 228/2021, convertito in legge n. 15/2022, che ha prorogato la procedura prevista dall’articolo 59/4 del DL n. 73/2021, convertito in legge n. 106/221, limitandola ai soli posti di sostegno, prevede che gli aspiranti siano assunti nell’a.s. 2022/23 a tempo determinato e poi nell’a.s. 2023/24 a tempo indeterminato, previo superamento del periodo di formazione e prova e della prova disciplinare, con decorrenza giuridica dal 1° settembre 2022 o, se successiva, dalla data di inizio del servizio. Approfondisci (presentazione domanda e procedura)

Gli aspiranti, che saranno individuati per la nomina, dunque, nell’a.s. 2022/23 svolgeranno il servizio con con contratto di supplenza (al 31/08).

Concorso straordinarie-bis

Il concorso straordinario-bis discende dalla procedura straordinaria, prevista dall’articolo 59/9-bis del DL 73/2021, convertito in legge n. 106/2021, come sostituito dall’articolo 5, comma 3-quinquies, del DL n. 4/2022, convertito in legge n. 25/2022, ed è finalizzata alla copertura dei posti residuati dalle assunzioni in ruolo ordinarie (da GaE e GM) e dalle assunzioni straordinarie (da GPS prima fascia) a.s. 2021/22.

La procedura prevede che i vincitori di concorso siano assunti a tempo determinato nell’a.s. 2022/23, nel corso del quale svolgeranno un percorso di formazione universitario con prova conclusiva e il percorso annuale di formazione iniziale e prova, superati i quali saranno assunti in ruolo nell’a.s. 2023/24 con decorrenza giuridica ed economica dal 1° settembre 2023 o, se successiva, dalla data di inizio del servizio.

Anche per tali docenti, dunque, il contratto diventerà a tempo indeterminato nell’a.s. 2023/24.

Mobilità

Da quanto detto sopra, è chiaro che gli aspiranti interessati parteciperanno alle operazioni di mobilità in anni differenti, in quanto le medesime (operazioni) coinvolgono i soli docenti assunti a tempo indeterminato.

Immissioni in ruolo ordinarie e Call veloce

Gli aspiranti assunti in ruolo nell’a.s. 2022/23, tramite le operazioni ordinarie e la Call veloce, potranno partecipare alle operazioni di mobilità già per l’a.s. 2023/24, al solo fine di ottenere la sede di titolarità [successivamente saranno soggetti al vincolo triennale di permanenza nella scuola di titolarità (con le dovute deroghe, di cui abbiamo parlato in “Immissioni in ruolo docenti 2022, vincolo triennale per i neoassunti: quando scatta e quali deroghe”)].  Infatti, ai sensi dell’articolo 2/7 del CCNI sulla mobilità 2022/25, i docenti assunti in ruolo negli anni scolastici 2021/22, 2022/23, 2023/24, possono presentare domanda di mobilità volontaria per acquisire la sede di titolarità (domanda di trasferimento); nel caso non la presentino, restano nella scuola di assunzione. Conseguentemente, per gli immessi in ruolo nell’a.s. 2022/23 il vincolo triennale scatterà :

  • dall’a.s. 2023/24, qualora presentino domanda di mobilità volontaria per acquisire la sede di titolarità e vengano soddisfatti in una delle preferenze espresse;
  • dall’a.s. 2022/23, qualora non presentino la succitata domanda, restando nella scuola di assunzione (a.s. 2022/23);
  • dall’a.s. 2022/23, qualora presentino la suddetta domanda ma non vengano soddisfatti in nessuna delle preferenze espresse, per cui restano nella scuola di assunzione (a.s. 2022/23).

Assunzioni da GPS e concorso straordinarie-bis

Gli assunti dalle procedure straordinarie in esame (assunzioni da GPS sostegno I fascia e concorso straordinarie-bis), come detto, otterranno nell’a.s. 2022/23 un contratto a tempo determinato, che sarà trasformato a tempo indeterminato nell’a.s. 2023/24. Pertanto, potranno partecipare alle operazioni di mobilità per l’a.s. 2024/25, al fine di ottenere la sede di titolarità. Conseguentemente, per tali docenti il vincolo triennale scatterà:

  • dall’a.s. 2024/25, qualora presentino domanda di mobilità volontaria per acquisire la sede di titolarità e vengano soddisfatti in una delle preferenze espresse;
  • dall’a.s. 2023/24, qualora non presentino la succitata domanda, restando nella scuola di assunzione in ruolo (a.s. 2023/24);
  • dall’a.s. 2023/24, qualora presentino la suddetta domanda ma non vengano soddisfatti in nessuna delle preferenze espresse, per cui restano nella scuola di assunzione in ruolo (a.s. 2023/24).

Evidenziamo che il contratto a tempo indeterminato dei docenti assunti da:

  • concorso straordinario-bis, avrà decorrenza giuridica dal 1° settembre 2023, per cui il blocco parte dagli anni scolastici summenzionati (a seconda della presentazione o meno della domanda di mobilità e del fatto che siano o meno soddisfatti);
  • GPS prima fascia sostegno avrà decorrenza giuridica dal 1° settembre 2022 e, alla luce delle modifiche apportate all’articolo 399, comma 3, del D.lgs. 297/94, che rinvia all’articolo 13/3 del D.lgs. 59/2017, il blocco potrebbe partire dall’anno di decorrenza giuridica (in quanto nel citato articolo 13/3 non si parla di effettivo servizio), qualora gli interessati restino nella medesima scuola in cui hanno svolto l’anno di prova (attendiamo comunque gli opportuni chiarimenti ministeriali).

La consulenza

È possibile richiedere consulenza all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

È possibile confrontarsi sul forum di reciproco aiuto

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur