Docenti neoassunti da GPS sostegno prima fascia 2022, anno di prova: per superarlo colloquio e test finale

WhatsApp
Telegram

I docenti assunti tramite la procedura straordinaria da GPS sostegno prima fascia, nel corso del contratto a tempo determinato, saranno sottoposti al periodo di prova. Seguiranno il nuovo percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio?

Assunzioni da GPS sostegno

Ai sensi dell’articolo 5-ter del DL n. 228/2021, convertito in legge n. 15/2022, le immissioni in ruolo ordinarie (di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria) a.s. 2022/23 sono seguite da una fase straordinaria di assunzione sui posti di sostegno residuati dalle medesime (immissioni ordinarie), da assegnare agli aspiranti inclusi nelle GPS sostegno prima fascia. Tale disposizione, ricordiamolo, ha prorogato per l’a.s. 2022/23 la procedura prevista dall’articolo 59/4 del DL n. 73/2021 (convertito in legge n. 106/2021) per l’a.s. 2021/22, limitandola ai soli posti di sostegno.

Gli aspiranti interessati hanno presentato le domande di partecipazione alla procedura, entro il 16 agosto u.s., tramite Istanze Online e gli Uffici scolastici stanno pubblicando le nomine.

La procedura si articola nelle seguenti fasi:

  • a.s. 2022/23: supplenza annuale (al 31/08);
  • a.s. 2022/23: svolgimento anno di prova;
  • a.s. 2022/23: prova disciplinare, previo superamento dell’anno di prova;
  • a.s. 2023/24: assunzione in ruolo, previo superamento dell’anno di prova e della prova disciplinare, con decorrenza dal 1° settembre 2022 o, se successiva, dalla data di inizio del servizio.

Dunque, gli aspiranti assunti tramite la procedura straordinaria in esame, nel corso dell’a.s. 2022/23 (ossia nel corso dello svolgimento della supplenza annuale), sono sottoposti al periodo di prova. Seguiranno il nuovo percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio?

Applicazione nuove disposizioni

La risposta al succitato quesito è fornita dal DM n. 226/2022, emanato ai sensi dell’articolo 1/118 della legge n. 107/2015, dell’articolo 13/1 del D.lgs. n. 59/2017 e dell’articolo 44, comma 1 – lettera g), del DL n. 36/2022, convertito in legge n. 79/2022, e recante disposizioni concernenti il percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio del personale docente ed educativo, nonché le modalità di svolgimento del test finale, le procedure e i criteri di valutazione del medesimo percorso.

Le nuove disposizioni, leggiamo nel succitato DM n. 226/2022, si applicano, a decorrere dall’a.s. 2022/23, a tutto il personale docente che deve svolgere l’anno di prova: Le disposizioni di cui al presente decreto si applicano al personale comunque sottoposto al percorso di formazione e periodo annuale di prova a decorrere dall’anno scolastico 2022/2023.

Dal tenore letterale della disposizione sopra riportata (… al personale comunque sottoposto al percorso di formazione e periodo annuale di prova … ) è evidente che il nuovo percorso, test finale compreso, dovrà essere seguito anche dai docenti assunti dalla procedura straordinaria in esame.

Aggiungiamo, inoltre, che l’articolo 6/1 del DM n. 188/2022, disciplinante la procedura straordinaria di assunzione da GPS sostegno prima fascia, così prevede:

I candidati cui è conferito l’incarico a tempo determinato ai fini dell’articolo 59, comma 4, del Decreto Legge svolgono il percorso annuale di formazione iniziale e prova di cui all’articolo 13 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59.

Il percorso, di cui all’articolo 13 del D.lgs. 59/2017, è proprio quello sopra menzionato e disciplinato dal DM n. 226/2022.

Conclusioni

In definitiva, i docenti assunti con supplenza annuale, finalizzata al ruolo, dalle GPS sostegno prima fascia, seguiranno il nuovo percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio e, per superarlo, dovranno sostenere sia il colloquio che il test finale innanzi al Comitato per la valutazione dei docenti.

Ricordiamo quali sono le attività da svolgere, la documentazione da produrre e le modalità di valutazione del nuovo succitato percorso:

  • bilancio di competenze iniziale;
  • patto per lo sviluppo professionale;
  • attività formative (per un totale di 50 ore): incontri propedeutici e di restituzione finale (6 ore); laboratori formativi (12 ore); “peer to peer” e osservazione in classe (12 ore); formazione on-line (20 ore)
  • portfolio professionale;
  • bilancio di competenze finale;
  • colloquio e test finale innanzi al Comitato per la valutazione dei docenti;
  • espressione parere da parte del Comitato;
  • valutazione finale del dirigente scolastico.

Il percorso, come si evince da quanto sopra sintetizzato, mantiene nel complesso la medesima struttura di quello previsto dalla normativa previgente, eccetto il test finale innanzi al Comitato di valutazione, che rappresenta una novità assoluta.

La prova disciplinare (colloquio di idoneità)

A questo percorso si aggiunge il colloquio di idoneità con la commissione esterna.

In caso di positiva valutazione del percorso annuale di formazione e prova e di giudizio positivo della prova disciplinare, i docenti interessati saranno assunti a tempo indeterminato a decorrere dal 1° settembre 2022 ovvero dalla data di inizio del servizio (decorrenza giuridica) e la conferma in ruolo nella medesima istituzione scolastica presso cui il docente ha prestato servizio a tempo determinato (la negativa valutazione del percorso di formazione e prova comporta la ripetizione dello stesso; il giudizio negativo relativo alla prova disciplinare comporta la decadenza dalla procedura e l’impossibilità di trasformare a tempo indeterminato il contratto. In tal caso, il servizio prestato viene valutato quale incarico a tempo determinato).

Neo immessi in ruolo, come si articola il nuovo anno di formazione e prova: dagli incontri propedeutici alla valutazione finale

WhatsApp
Telegram

Avviso importante: come ottenere la Cessione del Quinto in Convenzione NoiPa senza pagare Commissioni e Spese d’istruttoria con PrestitoPiù