Docenti neoassunti da concorso straordinario bis, numerosi impegni e prove per il loro anno di prova e formazione. Ecco il percorso

WhatsApp
Telegram

I docenti neoassunti per il 2022/23 da concorso straordinario bis saranno sottoposti, nel corso del contratto a tempo determinato, al periodo di prova. Seguiranno il nuovo percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio.

Procedura straordinaria

Ricordiamo che la procedura straordinaria di assunzione, prevista dall’articolo 59, comma 9-bis, del DL n. 73/2021, convertito in legge n. 106/2021, come modificato dal DL 228/2021, convertito in legge n. 15/2022, è finalizzata alla copertura dei posti comuni della scuola secondaria di primo e secondo grado, residuati dalle immissioni in ruolo ordinarie (da GaE e GM) e dalle assunzioni straordinarie da GPS a.s. 2021/22 e prevede i seguenti step:

  • concorso consistente in prova disciplinare (prova orale) e valutazione dei titoli;
  • graduatorie di merito, formate in base ai punteggi ottenuti nella prova disciplinare e nella valutazione dei titoli e comprendenti i soli vincitori di concorso;
  • assunzione a tempo determinato nell’a.s. 2022/23;
  • svolgimento nel 2022/23 di un percorso di formazione universitario con prova conclusiva;
  • svolgimento, nel corso della durata del contratto a tempo determinato a.s. 2022/23, del percorso annuale di formazione iniziale e prova di cui all’articolo 13 del D.lgs. n. 59/2017;
  • assunzione a tempo indeterminato e conferma in ruolo, previo superamento della prova finale del percorso di formazione universitario e previa valutazione positiva del percorso annuale di formazione iniziale e prova, con decorrenza giuridica ed economica dal 1° settembre 2023 o, se successiva, dalla data di inizio del servizio, nella medesima scuola di assunzione a tempo determinato.

Alcuni USR hanno già avviato la procedura, svolto la prova concorsuale, pubblicato le graduatorie di merito (Ecco le graduatorie già pubblicate) ed effettuato le prime nomine, altri invece hanno rinviato la procedura in autunno. Nel frattempo, il MI ha fornito istruzioni agli USR sulle modalità di trattamento dei posti destinati alla predetta procedura e che non potranno essere assegnati nel 2022/23 (Qui le decisioni degli Uffici). 

Ottenuta la nomina gli interessati dovranno svolgere, nel corso del contratto a tempo determinato, sia

  • il periodo di prova sulla base del DL n. 36/2022 (convertito in legge n. 79/2022), che ha modificato il percorso previsto dal D.lgs. n. 59/2017
  • il percorso di formazione universitario (40 ore, 5 CFU) con prova conclusiva

Nuovo anno di prova

Il DM n. 226/2022, in corso di registrazione ed emanato ai sensi dell’articolo 1/118 della legge n. 107/2015, dell’articolo 13/1 del D.lgs. n. 59/2017 e dell’articolo 44, comma 1 – lettera g), del DL n. 36/2022, convertito in legge n. 79/2022, reca disposizioni concernenti il percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio del personale docente ed educativo e individua le modalità di svolgimento del test finale, le procedure e i criteri di valutazione del medesimo percorso.

Queste le attività da svolgere, la documentazione da produrre e le modalità di valutazione dei docenti neoassunti:

  • bilancio di competenze iniziale;
  • patto per lo sviluppo professionale;
  • attività formative (per un totale di 50 ore): incontri propedeutici e di restituzione finale (6 ore); laboratori formativi (12 ore); “peer to peer” e osservazione in classe (12 ore); formazione on-line (20 ore)
  • portfolio professionale;
  • bilancio di competenze finale;
  • colloquio e test finale innanzi al Comitato per la valutazione dei docenti;
  • espressione parere da parte del Comitato;
  • valutazione finale del dirigente scolastico.

Il percorso, come si evince da quanto sopra riportato, mantiene nel complesso la medesima struttura di quello previsto dalla normativa previgente, eccetto il test finale innanzi al Comitato di valutazione, che rappresenta una novità assoluta.

Applicazione nuove disposizioni

Il  nuovo percorso, compreso il test finale, dovrà essere seguito anche dai docenti assunti tramite il concorso straordinario bis? 

Le nuove disposizioni, come leggiamo nel DM n. 226/2022, si applicano, a decorrere dall’a.s. 2022/23, a tutto il personale docente che deve svolgere l’anno di prova: Le disposizioni di cui al presente decreto si applicano al personale comunque sottoposto al percorso di formazione e periodo annuale di prova a decorrere dall’anno scolastico 2022/2023.

Dal tenore letterale della disposizione sopra riportata (… al personale comunque sottoposto al percorso di formazione e periodo annuale di prova … ) è evidente che il nuovo percorso, test finale compreso, dovrà essere seguito anche dai docenti assunti dalla procedura straordinaria in esame. A ciò aggiungiamo le disposizioni del DM n. 108/2022, che disciplina la procedura concorsuale straordinaria in esame, il cui articolo 19/1 così dispone:

Nel corso della durata del contratto a tempo determinato di cui all’articolo 17, i candidati svolgono il percorso annuale di formazione iniziale e prova di cui all’articolo 13 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59.

Il percorso, di cui all’articolo 13 del D.lgs. 59/2017, è proprio quello sopra descritto con le modifiche apportate dal DL n. 36/2022.

Aggiungiamo, infine, le indicazioni fornite dal MI con la nota del 25 agosto 2022, ove leggiamo:

I termini indicati per la validità del periodo di prova trovano applicazione anche nei confronti dei vincitori della procedura di cui all’articolo 59, comma 9 bis, del decreto legge 25 maggio 2021, n. 73. 

Il percorso universitario

Il decreto n. 108 del 28 april2 2022  che disciplina il concorso straordinario bis  prevede che i docenti vincitori partecipino, con oneri a proprio carico, a un percorso di formazione di 40 ore, anche in collaborazione con le università, che ne integra le competenze professionali.

Il mancato superamento della prova conclusiva comporta la decadenza dalla procedura ed è preclusa la trasformazione a tempo indeterminato del contratto.

In questo caso il servizio prestato nel 2022/23 verrebbe valutato quale incarico a tempo determinato.

Concorso straordinario bis: i vincitori seguiranno percorso formativo universitario con prova finale entro il 15 giugno 2023

Concorso straordinario bis: le assunzioni, i posti persi, fino a quando saranno possibili le nomine. SPECIALE

Neo immessi in ruolo, come si articola il nuovo anno di formazione e prova: dagli incontri propedeutici alla valutazione finale

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur