Docenti nelle sedi disagiate. Nell’isola d’Elba 90% di precari, la proposta dell’On Siragusa

Di
WhatsApp
Telegram

red – Il sito lettera43 ha pubblicato un articolo che pone una questione importante, della anche noi di os.it ci siamo occupati: le difficoltà per le scuole di montagna, piccole isole e territori a bassa densità demografica. Lettera43 affronta il caso dell’isola d’Elba.

red – Il sito lettera43 ha pubblicato un articolo che pone una questione importante, della anche noi di os.it ci siamo occupati: le difficoltà per le scuole di montagna, piccole isole e territori a bassa densità demografica. Lettera43 affronta il caso dell’isola d’Elba.

In particolare si affronta il caso dell’istituto comprendivo di Marciana nel quale il 90% dei prof sono supplenti, proprio perchè i docenti di ruolo la snobbano.

"I docenti della nostra regione considerano l’Elba lontana e scomoda da raggiungere», ha dichiarato il vicepreside, Loriano Sagliuocco, a lettera 43 "e così molti posti rimangono scoperti e siamo costretti ad aspettare i supplenti mandati dal provveditorato o quelli pescati nelle graduatorie d’istituto. Alcuni fanno i pendolari quotidianamente a bordo dei traghetti, altri si sono trasferiti qui da tutta Italia"

I prof di ruolo sono 3 su 26 e gli alunni sono 269 divisi tra materna, primaria e media. La necessità di ricorrere ai docenti precari causa difficoltà per l’organizzazione della didattica, come lo spezzettamento delle cattedre.

I disagi per i precari sono altrettanto evidenti, spese per il traghetto, disagi per la distanza, o necessità di trasferimento nell’isola, con affitto da sottrarre alla misera paga.

Una situazione disagevole che riguarda molte aree della penisola, dalle alpi alle isole minori siciliane, come affrontarla?

Una proposta c’è ed è stata avanzata dall’On. Siragusa e prevede aumenti di stipendio e tre anni di incarico per chi accetta supplenze nelle sedi disagiate, oltre al rimborso dei biglietti di trasporto.

Il nostro video servizio

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur