Docenti inidonei scrivono alle Commissioni Bilancio e Cultura per individuare soluzioni alternative al passaggio nei profili ATA

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Coordinamento Provinciale Docenti Utilizzati Sassari – A seguito dell’approvazione del recente D.L. contenente le "Disposizioni urgenti per la riduzione della spesa pubblica a servizi invariati"(Spending review) e in considerazione del fatto che le modalità del trattamento al quale si vogliono coattivamente sottoporre i Docenti Inidonei non sono affatto cambiate, bensì peggiorate, noi docenti inidonei ci permettiamo di suggerire una soluzione alternativa, con la speranza che venga attuata.

Coordinamento Provinciale Docenti Utilizzati Sassari – A seguito dell’approvazione del recente D.L. contenente le "Disposizioni urgenti per la riduzione della spesa pubblica a servizi invariati"(Spending review) e in considerazione del fatto che le modalità del trattamento al quale si vogliono coattivamente sottoporre i Docenti Inidonei non sono affatto cambiate, bensì peggiorate, noi docenti inidonei ci permettiamo di suggerire una soluzione alternativa, con la speranza che venga attuata.

Poichè alle scuole sono attribuite direttamente risorse per retribuire le Funzioni strumentali al POF ( art 30 CCNL del 2003- precedentemente definite Funzioni obiettivo ), per finanziare le quali sono stanziate cifre specifiche che possono essere calcolate mediamente in 10/14 mila euro ad istituzione scolastica e tenendo conto che ci sono 10.000 istituzioni scolastiche, il risparmio potrebbe addirittura superare la cifra ottenibile con il trasferimento dei docenti "idonei ad altri compiti" ( con la manovra in atto 38 milioni di euro che a regime dovrebbero diventare 100milioni), con l’utilizzo dei fondi specifici per le Funzioni strumentali che sarebbe di circa 100/140 milioni di euro, comunque non meno dei 100 milioni di euro previsti).

Ciò considerato

CHIEDIAMO la rettifica del comma 13 art. 14come segue:

Dal Decreto Legge n. 95 Disposizioni urgenti per la revisione dellaspesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini.

comma 13 dell’art. 14 Il personale docente dichiarato permanentemente inidoneo alla propria funzione per motivi di salute, ma idoneo ad altri compiti, permane giuridicamente docente come previsto dal CCNL 2008 per il personale docente inidoneo con le mansioni attualmente svolte, nella stessa scuola, tenuto conto delle competenze professionali, e mantiene IMMUTATO il trattamento stipendiale sulla base dell’art 30 CCNL del 2003- precedentemente definite Funzioni obiettivo, che comporta un recupero di spesa presumibilmente di oltre 100 milioni di euro

Il personale docente dichiarato temporaneamente inidoneo alla propria funzione per motivi di salute, ma idoneo ad altri compiti, entro 20 giorni dalla data di notifica del verbale della commissione è utilizzato, permanendo nei ruoli del personale docente con le mansioni attualmente svolte, sui posti attualmente ricoperti, tenuto conto delle competenze professionali, nella stessa scuola di appartenenza.

Così facendo non solo si garantirebbe il risparmio previsto ma si eviterebbero tutte le altre conseguenze negative derivanti dall’applicazione del D.L. ossia:

1) il trasferimento d’ufficio, senza una manifesta volontà dei Docenti, che costituirebbe un demansionamento e dequalificazione e al quale farebbero seguito dei ricorsi;

2) lo smantellamento delle Biblioteche Scolastiche, attualmente veri e propri laboratori multimediali, nelle quali opera personale formato e specializzato, l’eliminazione delle preziosissime attività didattiche dei Laboratori e dei Supporti alla Didattica, a discapito degli studenti e della formazione dei giovani;

3) lo spostamento nelle segreterie di personale che, avendo spesso problemi di salute, che non permettono loro di assumere carichi di lavoro eccessivi, non potrà farsi carico della mole di lavoro che oggi si svolge nelle Amministrazioni Scolastiche.

4) la sottrazione del posto di lavoro alla categoria ATA ( in particolare i precari), personale che ha esperienza, non assumendo i quali , si depriverebbero le scuole delle necessarie forze di supporto.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito