Docenti inidonei. IdV: “Siamo alle leggi razziali: è un’atrocità”

Di
WhatsApp
Telegram

red – "Buttare via degli insegnanti che per disgrazia ricevuta si sono ritrovati ad affrontare un problema serio è un’atrocità". Lo afferma il senatore dell’Italia dei Valori Stefano Pedica che ha partecipato alla protesta degli docenti inidonei.

red – "Buttare via degli insegnanti che per disgrazia ricevuta si sono ritrovati ad affrontare un problema serio è un’atrocità". Lo afferma il senatore dell’Italia dei Valori Stefano Pedica che ha partecipato alla protesta degli docenti inidonei.

"Per questo governo – continua Pedica – gli insegnanti che si ammalano non hanno più il cervello. Sono insegnanti laureati e ora, con la spending review, non c’è più posto per loro. Pensare che chi si ammala, sia considerato un rifiuto è una mentalità distorta. E’ gravissimo che dopo anni di studio, precariato e concorsi, un insegnante finalmente diventato di ruolo, venga dequalificato di livello, accantonato, trasformato in personale tecnico o indotto al licenziamento, perchè malato”.

"Non possiamo assistere alle manovre di un Governo che invece di difendere i diritti dei malati, li ritiene carta straccia e non li valorizza nella continuità dell’espletamento delle loro funzioni, e cioè l’insegnamento, umiliandoli a trasformarsi da insegnanti a personale ata. E’ vergognoso che questo Governo preferisca, attraverso un emendamento presentato da Pd e Pdl, meglio noto come legge Mancia, regalarsi 160 milioni per ingrassare il fondo spesa dei gruppi parlamentari, anziche’ rinunciare a 32 per gli insegnanti malati"

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito