Docenti in ginocchio lottano per agguantare banconote da utilizzare nelle loro classi: il gioco che fa discutere

WhatsApp
Telegram

Insegnanti in lotta, in ginocchio sul ghiaccio, devono raccogliere più banconote possibili. I soldi saranno destinati per poter acquistare materiale scolastico per le loro classi. Si tratta dell’iniziativa di beneficienza lanciata da una squadra di hockey e da una banca a Sioux Falls, in South Dakota: la Dash for Cash (letteralmente ‘Corsa ai soldi’).

Iniziativa che non ha raccolto molti consensi ma anzi, per lo più, ha scatenato un polverone di polemiche. Per cui, quello che doveva essere un evento benefico per le scuole locali si è trasformato in una fornace di critiche, tanto da definirlo lo Squid Game degli insegnanti.

Fra le motivazioni principali portate avanti dai detrattori, c’è quella relativa al fatto che, riporta il sito Today.it,  gli insegnanti del South Dakota sono tra i peggio retribuiti negli Stati Uniti, dove per l’altro la professione dell’insegnante è tra le meno remunerative in generale e le scuole pubbliche fanno i conti da tempo immemore con scarsi finanziamenti.

“Sappiamo che di questi tempi le scuole hanno bisogno di finanziamenti e stiamo solo cercando di fare un po’ la nostra parte per aiutarle e divertirci mentre lo facciamo”, aveva detto Jim Olander, il presidente della squadra di hockey di Sioux Falls, salvo poi fare retromarcia insieme alla banca una volta essere stati travolti dalle polemiche e ammettere che anziché essere “un’esperienza positiva e divertente per gli insegnanti” questa si è rivelata invece “degradante e offensiva nei confronti dei partecipanti e della professione del docente in generale”.

Gli organizzatori hanno spiegato di aver ricevuto richieste di partecipazione da parte di 31 insegnanti e di aver estratto a sorte i 10 fortunati. Ognuno dei partecipanti ha ricevuto almeno 500 dollari: ora ne riceveranno altri 500 e altrettanti ne avranno i 21 insegnanti che non erano stati sorteggiati

Alcuni degli insegnanti che hanno partecipato hanno spiegato che quei soldi sarebbero serviti per scrivanie e sgabelli ergonomici per permettere ai propri studenti di stare più comodi in classe, strumenti per creare presentazioni e digitalizzare i documenti per le lezioni a distanza, ma anche dolci e decorazioni natalizie per rendere più belle le classi.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito