Docenti in cattedra il 1° settembre, il Ministero batte un colpo ma i sindacati avvertono: “Si faccia in fretta, non c’è molto tempo”

L’incontro fra il Ministro Bianchi e le organizzazioni sindacali avvenuto nel pomeriggio del 16 aprile ha lasciato due punti fermi: la volontà del Ministero di ripartire il primo settembre in condizioni di sicurezza e con tutto il personale docente al proprio posto da un lato. E dall’altro lato la disponibilità dei sindacati scuola che però avvertono che la campanella sta per suonare: se non si predispone in fretta un piano per il prossimo anno scolastico, tutti i buoni propositi rischiano di sciogliersi come neve al sole, proprio alle porte della stagione più calda, l’estate, crocevia per le vicende più importanti dell’anno: le immissioni in ruolo.