Docenti in attesa del conseguimento del titolo di specializzazione inseriti con riserva: vanno in coda o a pettine?

WhatsApp
Telegram

La presentazione delle istanze per le GPS e delle correlate graduatorie di istituto si è chiusa il 31 maggio scorso, mentre quella per la GaE il 4 aprile 2022. Docenti in attesa del conseguimento del titolo di specializzazione inseriti con riserva: vanno in coda o a pettine?

Prima di entrare nello specifico dell’argomento, ricordiamo per chi e come è stato previsto l’inserimento con riserva e cosa devono fare gli interessati.

GPS

Inserimenti con riserva

L’OM n. 112/2022, che ha disciplinato l’aggiornamento delle GPS (e delle correlate graduatorie di istituto di II e III fascia) e che disciplinerà l’attribuzione delle supplenze per il biennio 2022/24, ha previsto l’inserimento con riserva nella prima fascia delle predette graduatorie per gli aspiranti che conseguono l’abilitazione o la specializzazione sul sostegno entro il 20 luglio 2022.

[L’OM ha previsto l’inserimento con riserva anche per chi ha conseguito il titolo di accesso all’estero ed ha presentato la relativa domanda di riconoscimento in Italia entro il termine di presentazione delle istanze (ossia il 31 maggio 2022); in questo articolo ci dedichiamo soltanto al conseguimento dell’abilitazione ovvero della specializzazione su sostegno entro il 20 luglio].

La riserva è sciolta:

  • negativamente, qualora il titolo di abilitazione ovvero specializzazione su sostegno non venga conseguito entro la suddetta data del 20 luglio 2022;
  • positivamente, con l’inserimento a pieno titolo in prima fascia, qualora il titolo di abilitazione o specializzazione su sostegno venga conseguito entro il 20 luglio 2022.

La scioglimento della riserva in seguito al conseguimento del titolo entro la suddetta data, come leggiamo in una delle FAQ pubblicate dal MI, avviene con apposita istanza in cui verranno forniti i dettagli del titolo conseguito (il Ministero fornirà al riguardo apposite indicazioni).

Inseriti con riserva non ottengono supplenza

Nell’OM succitata si precisa che:

  • l’inserimento con riserva non dà titolo all’individuazione in qualità di avente titolo alla stipula di contratto (quindi non si possono conseguire supplenze dalla prima fascia in cui si è inseriti con riserva);
  • in attesa dello scioglimento della riserva, l’aspirante è inserito in graduatoria nella fascia eventualmente spettante sulla base dei titoli posseduti pleno iure, per cui potrà ottenere eventuali supplenze dalla graduatoria (di seconda fascia) in cui è inserito a pieno titolo.
    In pratica, il docente, che ha chiesto l’inserimento in prima fascia con riserva, avrebbe potuto chiedere pure l’inserimento a pieno titolo nella seconda fascia delle GPS, se in possesso dei previsti titoli d’accesso, così da evitare di restare escluso dalle medesime graduatorie (ci riferiamo alla medesima classe di concorso/posto), nel caso in cui non conseguisse il titolo di abilitazione ovvero specializzazione su sostegno (considerata la data ultima di conseguimento del titolo, ossia il 20 luglio, il problema infatti non sono le supplenze ma piuttosto l’inserimento nelle GPS, sempre in riferimento alla stessa classe di concorso/posto). E’ pur vero che chi conseguirà l’abilitazione ovvero la specializzazione su sostegno in una data successiva al 20 luglio, potrà inserirsi negli elenchi aggiuntivi alla prima fascia per l’a.s. 2023/24.

GaE

Quanto alle GaE, il DM n. 60/2022 ha previsto l’inserimento con riserva negli elenchi del sostegno per gli aspiranti:

  • iscritti ai percorsi di specializzazione all’insegnamento di sostegno avviati entro l’a.a. 2021/2022;
  • che hanno in corso di riconoscimento, alla data di scadenza delle istanze di aggiornamento delle graduatorie (ossia il 4 aprile 2022), il titolo di specializzazione sul sostegno conseguito all’estero.

La riserva è sciolta positivamente nel caso di conseguimento/riconoscimento del relativo titolo di specializzazione entro il 15 luglio 2022, secondo modalità e tempistica che saranno comunicate con apposito avviso dal Ministero dell’Istruzione. Chi consegue il titolo dopo la predetta data, potrà inserire il titolo nel corso dell’aggiornamento annuale delle GaE a.s. 2023/24.

Nelle GaE, diversamente da quanto detto per le GPS, non è naturalmente previsto un inserimento in seconda fascia (sia perché si tratta di graduatorie ad esaurimento, che possono essere soltanto aggiornate, sia perché l’articolazione in fasce presenta un disciplina diversa).

Inserimento a pettine o in coda

GPS

Per le GPS, nell’OM n. 112/2022:

  • non è previsto nessun inserimento in coda, ma dalle disposizioni normative si evince che gli aspiranti vengono inseriti con riserva nella posizione spettante (quindi a pettine);
  • non è prevista nessuna pubblicazione provvisoria ma le graduatorie sono pubblicate in maniera definitiva (per cui, considerati anche i tempi di valutazione delle istanze, saranno pubblicate probabilmente dopo lo scioglimento o meno delle riserve, ossia dopo il 20 luglio).

GaE

Per le GaE, il DM n. 60/2022:

  • non prevede alcun inserimento in coda, per cui gli aspiranti saranno inclusi negli elenchi di sostegno con riserva nella posizione spettante (quindi a pettine);
  • dispone (diversamente da quanto detto per le GPS) la pubblicazione delle graduatorie provvisorie e degli elenchi provvisori di sostegno, avverso i quali è possibile presentare reclamo entro 5 giorni dalla medesima pubblicazione (successivamente saranno pubblicate le definitive, elenchi compresi, sempre da parte dell’USP competente); le GaE e gli elenchi di sostegno sono già in corso di pubblicazione (pertanto, qualora le definitive siano pubblicate dopo lo scioglimento della riserva, gli interessati non avranno più la predetta riserva; viceversa, gli Uffici provvederanno a togliere la riserva, ripubblicando i medesimi elenchi, modificati soltanto per le riserve).

Precisiamo, infine, che l’OM 112/2022 sopra citata, che disciplina anche l’attribuzione delle supplenze da GaE e GPS (oltre che da GI), come detto sopra, prevede che l’inserimento con riserva non dà titolo all’assegnazione della supplenza, sino allo scioglimento della stessa. Sebbene tale disposizione sia inserita nella parte relativa agli inserimenti con riserva nelle GPS e non nell’attribuzione degli incarichi da GaE e GPS, riteniamo possa essere valida anche per le graduatorie ad esaurimento. Tuttavia, considerato che lo scioglimento della riserva per il conseguimento della specializzazione su sostegno è previsto per chi consegue il titolo entro il 15 giugno, il problema non si pone, in quanto le supplenze saranno conferite, presentando apposita istanza tra la fine dei mesi di luglio-agosto, per i primi di settembre.

Diverso è il discorso per chi è inserito con riserva in GaE in seguito a provvedimenti giurisdizionali, per i quali la circolare supplenze a.s. 2021/22 ha previsto che possano avere attribuita la supplenza con clausola risolutiva, in caso di esito del contenzioso favorevole all’amministrazione (vedremo cosa sarà indicato nella circolare a.s. 2023/24).

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur