Docenti giovani in cattedra, abilitazioni e concorsi. Il video di Bussetti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un obiettivo, quello dei docenti giovani in cattedra, già annunciato e oggi ribadito nella videochat del TG1 dalle 14.15.

Abilitazioni e concorsi

“Vogliamo avere docenti giovani nelle scuole”. Per fare ciò, il Ministro sta studiando una modifica del reclutamento, in particolare del concorso per laureati (i 24 CFU potrebbero passare da requisito di accesso a titolo culturale) e soprattutto del FIT, il periodo di formazione e tirocinio che il Decreto Legislativo n. 59/2017 aveva previsto per tre anni, con una retribuzione di circa 400 euro nei primi due.

Obiettivo del Ministero è avere in cattedra docenti di 26 anni, per cui molto probabilmente il sistema sarà rivisto.

Le anticipazioni su abilitazioni e concorsi

Snellire il sistema scolastico

Un altro degli obiettivi del Ministro “è rendere più semplice il sistema scolastico, sburocratizzare, dare punti di riferimento chiari sia per chi insegna sia per tutto l’apparato amministrativo. La scuola deve essere risorsa centrale per il territorio”.

Il video:

 

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione