Docenti ed ATA, volete essere dipendenti dello Stato o Regione? Presto potreste dover scegliere

di Anselmo Penna
ipsef

item-thumbnail

La regionalizzazione della scuola è realtà, esiste una bozza che sarà presentata dalla Regione Veneto alla conferenza Stato-Regioni e che avrà quale obiettivo di passare le competenze dell’istruzione alla Regione.

Il piano

Il progetto di regionalizzazione del Veneto è stato già più volte anticipato dalla nostra redazione e ha come scopo quello di passare le competenze dell’istruzione alla Regione, a partire dalla gestione degli organici.

Il piano prevede la possibilità di gestire autonomamente i concorsi, bandendoli solo a livello regionale nel momento in cui ci sarà carenza. La possibilità di gestire direttamente gli organici, aumentando il numero di docenti e ATA e farli dipendere direttamente dalla Regione.

Inoltre, saranno gestiti dalla Regione in cui si è assunti anche i possibili trasferimenti in altre Regioni, attraverso un meccanismo simile a quello del trasferimento all’interno della Pubblica Amministrazione, con finestre limitate.

Altra questione riguarderà i finanziamenti a darci qualche indicazione Elena Donazzan, nell’intervista rilasciata ieri ad Antonio Casa. Si guarderà, dice “alla spesa storica – prendendo un determinato momento storico o dal bilancio precedente – e al costo standard di un servizio. Per esempio, le prestazioni di Scuola Primaria hanno un costo differente rispetto a quelle di un Liceo e così via. Si guarda al numero degli istituti oggi statali e il conto sarà presto fatto.”

Un processo di regionalizzazione che si espanderà a macchia d’olio: Lomabrdia, Emilia Romagna e Lazio hanno già espresso interesse.

Questione stipendio

E’ stata l’assessore all’istruzione, Elena Donazzan che ha anticipato alla nostra testata la volontà di intervenire sugli stipendi dei docenti dipendenti dalla Regione. Il programma è semplice: stipendio base con premi al merito per i docenti che si distinguono. Un progetto “meritocratico” simile a quello che la legge 107 ha provato ad istituire.

Sarà data possibilità di passare come dipendente Regionale?

Questo uno degli obiettivi della Regione, quello di assumere i nuovi docenti, ma anche di dare ai vecchi la possibilità di poter scegliere e accedere agli aumenti stipendiali previsti per chi è dipendente regionale. Tu cosa faresti?

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione