Docenti ed ATA beneficiari della Legge 104. Record al Centro: Lazio, Umbria e Sardegna

WhatsApp
Telegram

Sfatato un altro mito sul Sud, i maggiori beneficiari della Legge 104 sono al Centro Italia. Record per l'Umbria con il 26,7% del personale ATA.

Sfatato un altro mito sul Sud, i maggiori beneficiari della Legge 104 sono al Centro Italia. Record per l'Umbria con il 26,7% del personale ATA.

I dati sono il frutto del monitoraggio promesso dal Ministero dell'istruzione attuato qualche settimana fa, in concomitanza con la campagna mediatica contro i "furbetti della 104" avviata dal Sottosegretario Davide Faraone in visita all'istituto “Santi Bivona” di Menfi (Ag), dove 70 insegnanti su 170 risultavano malati o con 104.

"Sintomo – affermava Faraone  – di una patologia del sistema, non deve ripetersi più né altrove." Solo che lo scenario siciliano, solito per questo tipo di campagne mediatiche, non corrisponde alla realtà se si guardano ai numeri reali dei permessi 104.

Dai dati del monitoraggio avviato dal Ministero, risulta che la regione che in assoluto presenta il maggior numero di beneficiari della Legge 104 è l'Umbria  per gli ATA con ben il 26,7% e la Sardegna per i docenti di ruolo, con il 18,7%.

Il Lazio è un'altra regione che presenta numeri importanti, con il 16,3% di docenti e il 24,78 di ATA. Si distingue bene anche il Friuli, con il 14,81% di beneficiari per i docenti e il 16,4% per gli ATA.

Nel complesso gli ATA sono maggiormente beneficiari di 104 rispetto ai docenti.

Nel complesso, è la Lombardia seguita dalla Toscana e dal Veneto, ad avere le percentuali più basse.

I dati in anteprima


WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Ultimi posti disponibili per partecipare all’incontro: “PNRR, Start-up per dirigenti scolastici – Attuazione delle linee di investimento”